A Livorno stabilimenti balneari più accessibili

A Livorno, nel corso dell’inverno, diversi gestori degli stabilimenti balneari hanno realizzato numerosi interventi finalizzati a eliminare gli ostacoli fisici che impediscono a coloro che hanno capacità motoria ridotta o impedita di fruire del mare in condizione di uguaglianza con gli altri utenti.

 

I Bagni Pancaldi Acquaviva, a Livorno.

I Bagni Pancaldi Acquaviva, a Livorno.

A Livorno, nel corso dell’inverno, diversi gestori degli stabilimenti balneari hanno realizzato numerosi interventi finalizzati a eliminare gli ostacoli fisici che impediscono a coloro che hanno capacità motoria ridotta o impedita di fruire del mare in condizione di uguaglianza con gli altri utenti. Si è provveduto a realizzare rampe in muratura o amovibili, a spostare fioriere, ad eliminare i dislivelli, ad acquistare apposite attrezzature, a dotarsi di pedane mobili, ecc.

Gli interventi sono il frutto della collaborazione e di uno specifico protocollo d’intesa siglato dall’Amministrazione comunale con gestori degli stabilimenti, e sono stati preceduti da un importante lavoro preparatorio intrapreso nel marzo del 2017. Un lavoro che ha coinvolto, oltre all’Amministrazione comunale, i gestori degli undici stabilimenti balneari della costa, la FIAB di Livorno (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), le associazioni di categoria, e, in particolare, l’Associazione Paraplegici Livorno.

«Certo, c’è ancora molto da fare perché i nostri stabilimenti siano totalmente fruibili da parte delle persone con handicap – ha dichiarato l’assessora all’edilizia privata, Paola Baldari, illustrando l’iniziativa – in particolare per l’accesso al mare, autonomo e senza assistenza. Per alcuni stabilimenti ci sono grossi impedimenti strutturali, in alcuni casi riconducibili anche alla conformazione naturale e quindi purtroppo difficili e complessi da rimuovere; ma il nostro intento è quello di spronare i gestori ad intervenire laddove è possibile per garantire a chiunque l’accesso al mare, con la realizzazione di opere specifiche o installazione di idonei dispositivi».

Gli stabilimenti che concretamente hanno realizzato gli interventi sono i Bagni Tirreno, i Bagni Nettuno, i Bagni Pancaldi Acquaviva e i Bagni Lido. (S.L.)

 

Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2018

Pubblicato in News