Menu Chiudi

Cultura e bellezza per tutti

Si svolgerà il 13 novembre 2013 a Pisa, a partire dalle ore 9,30, presso il Complesso Polifunzionale A. Maccarrone (Via Battisti, 14), il seminario di studio “Cultura e bellezza per tutti. L’accessibilità integrata“.

Alcune opere d'arte
Alcune opere d’arte

L’appuntamento è l’ultimo dei cinque seminari promossi dal Progetto transfrontaliero Ita-Fra Mar.mo 2007-2013 Accessit – Itinéraires des Patrimoines Accessibles, il quale vede tra i suoi tanti partner la Regione Toscana e le Province della fascia costiera della Toscana (Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara), in collaborazione con il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo). Il progetto trova la sua parte fondante nell’elaborazione di interventi strutturali e culturali mirati al miglioramento dell’accessibilità dei beni mobili e immobili del patrimonio culturale e archeologico: accessibilità non solo sul piano motorio (soppressione delle barriere architettoniche), ma in senso complessivo (eliminazione di lacune quali, ad esempio, l’assenza di pannelli esplicativi in braille per non vedenti). L’iniziativa, in dettaglio, prevede due tipi di sotto-progetti: Archeologia e una più generale Valorizzazione dei Patrimoni comuni cui si somma l’azione di sistema laboratori, oggetto in questione.

Il Laboratorio opera nei territori transfrontalieri (in particolare: Corsica, Regione Sardegna, Regione Toscana, Regione Liguria) attraverso una serie di azioni, studi e progetti che rispondono al nuovo scenario, tra questi la ridefinizione delle esigenze di accessibilità, fruibilità e accoglienza da parte del pubblico, i nuovi mezzi di comunicazione, il potenziale sviluppo integrato delle politiche di settore della cultura, del turismo e dell’innovazione tecnologica, accrescendo l’aspetto della valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale transfrontaliero.

I quattro seminari precedenti si sono interessati alle tematiche diverse connesse all’accessibilità; nello specifico la Provincia di Lucca si è occupata della problematica inerente la disabilità visiva, quella di Massa Carrara sulla difficoltà di accessibilità motoria, la Provincia di Livorno della Comunicazione che talvolta risulta la prima forma di un’accessibilità negata, Grosseto invece si è focalizzata sull’accessibilità ai siti archeologici. Pisa, ultima delle Province interessate dagli incontri, sarà un luogo nel quale si integreranno e verranno elaborati i risultati emersi dalle giornate precedenti.

Il meccanismo studiato è stato quello di far precedere ogni giornata seminariale da un workshop, strettamente riservato agli addetti ai lavori e alle figure professionali che si confrontano quotidianamente con la tematica trattata; i punti critici emersi da questo incontro sono il punto di inizio del seminario del giorno seguente, in modo tale da non limitare questo ciclo di eventi a una mera illustrazione dei problemi esistenti.

Attraverso la valutazione delle buone pratiche e l’esempio di alcuni siti di eccellenza – testimoni di un lavoro concreto e tangibile di questo Progetto, ancora in itinere, ma frutto di una lunga e fruttuosa collaborazione tra la Regione Toscana e le Province costiere toscane, assieme al MiBACT, in una logica di programmazione pianificata congiunta – si arriverà alla costruzione di un itinerario accessibile finalmente a tutti.

Si parlerà anche del costituendo Museo delle Navi Romane, infatti la Provincia di Pisa ha individuato nel Museo degli Arsenali Medicei la struttura di eccellenza sulla quale investire parte delle risorse europee del progetto ACCESSIT; motivo per cui una quota importante di finanziamenti (circa 110mila euro) è stata utilizzata per una migliore accessibilità dell’ingresso del costituendo Museo (rifacimento piani pavimentali degli Arsenali); un’altra quota (circa 57mila euro) per dotare il Museo di attrezzature atte a superare difficoltà fisiche.

 

PROGRAMMA

Seminario “Cultura e bellezza per tutti” (ore 09.30 -16.00)

Presentazione dei risultati del workshop

Susanna Ciacci, moderatrice

Accessibilità ai beni culturali tra programmazione e progetto degli interventi

Antonio Lauria, Università di Firenze

Accessibilità degli Uffizi: un work in progress

Caterina Campana, Dipartimento Architettura della Galleria degli Uffizi

Maria Paola Masini, Direttore della Sezione Didattica Soprintendenza Speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze

Maria Letizia Regola, Sezione Didattica

Isabella Puccini, Direttore del Personale della Galleria degli Uffizi, Istituto Museale della Soprintendenza

Turismo accessibile, le azioni della politica e le esperienze CARE, ITTC, La carta dell’accessibilità delle spiagge

Leris Fantini, Consulente di settore, Studio ADR

Focus sugli interventi del Progetto Accessit nell’ambito del costituendo Museo delle navi antiche di Pisa

Andrea Camilli, Soprintendenza per i Beni Architettonici della Toscana

Marta Ciafaloni, Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio di Pisa e Livorno

Info e prenotazioni: accessit.segreteria@itinera.info – tel.: 392 3869002

Per saperne di più: www.accessit-git.eu  e  www.provincia.pisa.it

BrochureAccessibile. Laboratori sulla fruibilità dei beni culturali” (pubblicata nel sito della Provincia di Pisa).

Ultimo aggiornamento: 06.11.2013

Ultimo aggiornamento il 6 Novembre 2013 da simona