Disabilità: è una questione di diritti umani

Non semplici “pezzi di carta”, ma documenti che hanno un’influenza reale sulla vita di milioni di persone: sono le norme sui diritti umani delle persone con disabilità, alle quali la Federazione lombarda LEDHA ha deciso di dedicare una specifica sezione nel proprio sito web, ricordando anche che quando quarant’anni fa essa venne fondata da un gruppo di genitori e familiari di persone con disabilità, già allora questi ultimi scelsero di mettere al centro della loro azione la tutela e la promozione dei diritti.

 

Una realizzazione grafica dedicata ai Diritti Umani.

Una realizzazione grafica dedicata ai Diritti Umani.

«Quando nel 1979 un gruppo di genitori e familiari di persone con disabilità decisero di dare vita alla LEDHA, per tutelare i propri figli, scelsero già allora di mettere al centro della loro azione la tutela e la promozione dei diritti. Non l’assistenza, non l’inclusione scolastica, non l’abbattimento delle barriere architettoniche. Oggi, a quarant’anni di distanza, la nostra Federazione continua convintamente sulla stessa strada, con strumenti sempre nuovi e con una duplice missione: da un lato la garanzia della tutela dei diritti nel momento in cui questi vengono violati, grazie all’azione dei legali del nostro Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi, dall’altro attraverso la promozione di una cultura che mette al centro i diritti stessi, sulla base del dettato della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. È in quest’ottica di promozione continua della cultura dei diritti delle persone con disabilità, che abbiamo deciso di dedicare un’intera sezione del nostro sito al tema dei diritti umani e dei diritti delle persone con disabilità».

Lo si legge in una nota diffusa dalla LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che proprio quest’anno celebra il proprio quarantennale e che presenta così questa nuova iniziativa, realizzata nell’àmbito del progetto Alzare lo sguardo, insieme, finanziato nel quadro del programma Capacity Building del Terzo Settore, promosso dalla Fondazione Cariplo.

«Abbiamo pensato fosse importante – sottolinea Luisella Bosisio Fazzi, membro del Consiglio Direttivo della LEDHA e da poche settimane anche membro del Direttivo dell’EDF, il Forum Europeo sulla Disabilità –  condividere i documenti istituzionali che sanciscono i diritti umani delle persone con disabilità, perché ancora oggi, quando si pensa alla disabilità, ci si concentra prevalentemente sui temi legati alla salute, mentre tutte le tematiche legate alla tutela dei diritti umani raramente vengono prese in considerazione. Abbiamo pertanto deciso di mettere questi documenti a disposizione di tutti, perché non si tratta di semplici “pezzi di carta”, ma hanno un’influenza reale sulla vita di milioni di persone».

Oltre dunque ai principali testi normativi in materia, dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani alla già citata Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, passando per i rapporti di monitoraggio sull’applicazione della stessa in Italia, nella nuova sezione proposta dalla LEDHA vengono pubblicate anche le principali notizie provenienti dall’estero, con un’attenzione particolare ai lavori della Commissione Europea e alla documentazione prodotta dal Forum Europeo sulla Disabilità(S.B.)

 

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@ledha.it (Ilaria Sesana).

 

* Il presente testo è già stato pubblicato su Superando.it, il portale promosso dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), e viene qui ripreso per gentile concessione.

 

Vedi anche:

LEDHA – Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità

 

 

Ultimo aggiornamento: 25 giugno 2019

Pubblicato in News