Menu Chiudi

Due seminari, a Siena e Firenze, sul “Dopo di noi”

Saranno ospitati a Siena (il 13 dicembre) e Firenze (il 18 dicembre), altri due seminari promossi da DIPOI, il Coordinamento toscano delle organizzazioni attive nel durante e dopo di noi, in collaborazione con il CESVOT (Centro servizi per il Volontariato Toscana), nell’ambito dell’iniziativa denominata «Vogliamo parlare in modo positivo di disabilità?», e, questa volta, affronteranno il tema del “Dopo di noi”.

 

Un uomo con disabilità cinge col braccio le spalle della sua caregiver mentre ridono assieme.
Un uomo con disabilità cinge col braccio le spalle della sua caregiver mentre ridono assieme.

Dopo le tappe di Prato, Pisa e Lucca, nelle quali si è parlato rispettivamente di inclusione scolastica, accesso della persone con disabilità ai servizi sanitari e amministrazione di sostegno, l’iniziativa denominata «Vogliamo parlare in modo positivo di disabilità?» – promossa  da DIPOI, il Coordinamento toscano delle organizzazioni attive nel durante e dopo di noi, in collaborazione con il CESVOT (Centro servizi per il Volontariato Toscana) – arriva a Siena (il 13 dicembre) e Firenze (il 18 dicembre), e affronterà il tema del “Dopo di noi”. Con l’espressione “Dopo di noi” si intende la prospettiva di accompagnare le persone con disabilità in percorsi di autonomia ed emancipazione dalla famiglia di origine, affinché possano realizzarsi e vivere dignitosamente anche quando quest’ultima non sarà più in grado di prestar loro assistenza. Un tema complesso e ricco di implicazioni anche emotive. Vediamo nel dettaglio i programmi dei due eventi.

Il 13 dicembre, a Siena, si volgerà il seminario intitolato “Il DOPO di NOI: il coinvolgimento delle famiglie nella costruzione del progetto di vita. L’esperienza senese dei gruppi di capacitazione”. L’evento si terrà dalle 16.00 alle 18.30, sarà ospitato nel Plesso Universitario Mattioli (in Via P. A. Mattioli, 10), e, oltre al DIPOI e al CESVOT, sarà promosso anche dalla Fondazione Futura per il Dopo di Noi, ed in collaborazione con il Corso di Laurea in Scienze del Servizio sociale dell’Università di Siena. L’accoglienza e l’introduzione dei lavori sono affidati a Andrea Bilotti (presidente della Fondazione Futura per il Dopo di Noi). Quindi porgeranno i saluti istituzionali: Giuseppe Gugliotti (presidente SdS Senese), Luca Vigni (direttore SdS Valdelsa), Marco Picciolini (direttore SdS Senese), Roberto Pulcinelli (direttore SdS Amiata Senese e Val d’Orcia – Valdichiana Senese), e Massimiliano Frascino (v.ce presidente Coordinamento Toscano DIPOI). Questi gli interventi in scaletta: “Co-progettazione pubblico-privato nei progetti di autonomia, l’esperienza di FMPS” di Niccolò Romano (Fondazione Monte Paschi Siena), “La sperimentazione dei gruppi di capacitazione delle famiglie in provincia di Siena nell’ambito del progetto “Oggi è Domani” della FMPS” di Francesca Giomi (psicologa e coordinatrice della sperimentazione) e Tania Vallerani (assistente sociale e conduttrice gruppo senese), la “Testimonianza delle famiglie che partecipano al percorso”, ed “I progetti e l’impegno della regione Toscana a favore del Dopo di Noi” di Barbara Trambusti (dirigente Regione Toscana). Seguiranno la “discussione, conclusioni e prospettive”, ed un aperitivo di saluto.

Il 18 dicembre, a Firenze, è previsto il seminario “Durante e dopo di noi. Legge 112/2016: vincoli e opportunità di una legge tanto attesa dalle famiglie dei disabili”. L’iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana, sarà ospitata, dalle 9.30 alle 13.00, nella Sala Pegaso Palazzo Strozzi Sacrati (in P.zza Duomo, 10). L’introduzione e l’accoglienza alle persone disabili saranno svolti da Patrizia Frilli (presidente Coordinamento DIPOI) e saranno seguiti dai saluti e dalle riflessioni esposte da Stefania Saccardi (assessora Regione Toscana) e Sara Funaro (assessora Comune di Firenze). Questi invece gli interventi previsti: “Le finalità della legge n.112/2016 nelle intenzioni del legislatore” di A. Maria Parente (senatrice della Repubblica), “L’attuazione della legge n. 112/16 a livello nazionale” esposto da un esponente del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, “Le scelte attuative della Regione Toscana” di Barbara Trambusti (dirigente Regione Toscana), “Le esperienze progettuali nel territorio dell’Azienda USL Toscana Centro” di Andrea Francalanci (dirigente Azienda USL Toscana Centro, “Il punto di vista delle associazioni” (interventi preordinati). In conclusione sarà offerto un buffet. (Simona Lancioni)

Per informazioni: tel. 055.254419, e-mail: info@dipoi.it

 

Per approfondire:

Scarica il programma del seminario “Il DOPO di NOI: il coinvolgimento delle famiglie nella costruzione del progetto di vita. L’esperienza senese dei gruppi di capacitazione” (Siena).

Scarica il programma del seminario “Durante e dopo di noi. Legge 112/2016: vincoli e opportunità di una legge tanto attesa dalle famiglie dei disabili” (Firenze).

Coordinamento DIPOI (Coordinamento toscano delle organizzazioni attive nel durante e dopo di noi)

CESVOT (Centro servizi per il Volontariato Toscana)

Pagina del centro informare un’h in tema di “Durante e dopo di noi”.

 

Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2018

Ultimo aggiornamento: