Genere e disabilità. Le differenti forme della violenza

Saranno interventi che mettono a confronto esperte e protagoniste sul tema della disabilità a livello nazionale e internazionale quelli esposti al convegnoGenere e disabilità. Le differenti forme della violenza”, organizzato dal Gruppo Stare di casa nella città della Casa delle donne di Ravenna e dell’Associazione Femminile Maschile Plurale, per il prossimo 24 novembre, nella bella città della riviera romagnola. L’evento si svolge nell’ambito della rassegna “Una società per relazioni”, ideata dal Comune di Ravenna in tema di contrasto alla violenza sulle donne.

 

Particolare di una donna che tiene in mano una rosa appassita. (foto di Giulia Bertelli)

Particolare di una donna che tiene in mano una rosa appassita. (foto di Giulia Bertelli)

Organizzato dal Gruppo Stare di casa nella città della Casa delle donne di Ravenna e dell’Associazione Femminile Maschile Plurale, il prossimo 24 novembre, dalle 15.00 alle 18.00, si svolgerà il convegno “Genere e disabilità. Le differenti forme della violenza”. Ospitato presso la Sala del Centro Sociale Bosco Baronio, in Via Meucci 23, a Ravenna, l’evento rappresenta il secondo appuntamento del progetto “Diritto, giustizia e riparazione” (il primo si è tenuto lo scorso 17 novembre “Tra genere e diritto: riflessioni e spunti per un approccio differente al sistema giuridico”), a cura della Casa delle donne.

Aprirà i lavori Ouidad Bakkali, Assessora all’Istruzione, Infanzia e Politiche di genere, mentre l’architetta Piera Nobili assolverà al compito di presentare gli interventi che mettono a confronto esperte e protagoniste sul tema della disabilità a livello nazionale e internazionale.

Intervengono la D.ssa Maria Giulia Bernardini, assegnista di ricerca in Filosofia del diritto, Università di Ferrara, con una relazione su “Donne con disabilità, diritti, violenze: una prospettiva plurale”;

la D.ssa Rita Bencivenga, di Legs (Laboratoire d’etudes de genre et de sexualitè di Parigi, con una relazione intitolata “Cosa ci faccio qui? Una donna non disabile può parlare a donne disabili?”;

infine la D.ssa Rosalba Taddeini, psicologa specializzata in criminologia e socia di Differenza Donna con una relazione su “Differenza Donna: da forgotten sisters ad oggi”.

Al convegno sarà presente una traduttrice in linguaggio LIS (lingua italiana dei segni).

L’evento si svolge nell’ambito della rassegna “Una società per relazioni”, ideata dall’Assessorato Istruzione Infanzia Politiche di genere del Comune di Ravenna nel mese di novembre (mese dedicato al contrasto alla violenza sulle donne). (S.L.)

 

Per informazioni: casadelledonneravenna@gmail.com.

 

Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2017

Pubblicato in News