Menu Chiudi

GLIC, la Rete italiana dei centri ausili tecnologici, propone un corso online sulle tecnologie assistive

28 videolezioni, per un totale di 13 ore, e la fornitura di materiale didattico: sono queste alcune caratteristiche di un corso di formazione a distanza (FAD) promosso dal GLIC, la Rete italiana dei Centri di consulenza su ausili tecnologici per la disabilità, che da diversi anni lavora per fornire conoscenze e competenze di base circa l’utilizzo delle soluzioni assistive. Il corso è rivolto a professionisti, persone con disabilità e famiglie.

 

La realizzazione grafica utilizzata per promuovere il corso online sulle tecnologie assistive. Su una mano sono raffigurati diversi oggetti, dispositivi ed ingranaggi utili ad espletare molteplici funzioni.

In un tempo di comunicazione e didattica a distanza, di fortissima esigenza di soluzioni domiciliari più che residenziali per la non autosufficenza, torna centrale il tema degli ausili e delle tecnologie assistive e delle nuove possibilità introdotte due anni fa dai nuovi LEA (livelli essenziali di assistenza) e relativo nuovo Nomenclatore ausili/protesi.

La Rete GLIC, che riunisce una trentina di Centri ausili sparsi per l’Italia, promuove da alcuni anni un corso di formazione a distanza sulle tecnologie assistive adatto ad un pubblico ampio. L’edizione 2020 si propone di fornire conoscenze e competenze di base circa l’utilizzo delle soluzioni assistive, fornendone un panorama esaustivo e strutturato, con particolare attenzione alle soluzioni per la comunicazione, le tecnologie in ambito educativo, sociale, riabilitativo e del lavoro, l’ergonomia, l’accessibilità degli ambienti, la vita al domicilio, il controllo dell’ambiente e la domotica, la mobilità, fino agli ambiti di più recente sviluppo come la robotica.

L’iniziativa vuole rispondere alle esigenze di aggiornamento espresse con sempre maggiore forza da professionisti, persone con disabilità e famiglie. Il corso è articolato in 28 videolezioni tenute da alcuni dei maggiori esperti italiani, per un totale di 13 ore e prevede la fornitura di materiali didattici. Il costo è estremamente contenuto: 80 euro, con 22 crediti ECM per le professioni sanitarie. È in corso la richiesta di accreditamento anche con il CNOAS (Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali).

Per approfondire è possibile consultare l’apposita pagina nel sito del GLIC dove è anche disponibile una versione demo del corso per approfondirne i contenuti

 

Per ulteriori informazioni: formazione@centriausili.it, cell.351.8095929

 

Nota sul GLIC

Il GLIC, rete italiana dei centro ausili tecnologici per persone disabili, è nato nel 1996 e riunisce una trentina di centri ausili di tredici regioni italiane. Opera nel campo della consulenza, ricerca, organizzazione, informazione e documentazione sugli ausili tecnologici e le tecnologie assistive. Collabora intensamente con realtà nazionali (enti locali, vari Ministeri, INAIL, Osservatorio nazionale disabilità) e internazionali (OMS, ONU) sui temi delle tecnologie assistive. Fa parte di organismi associativi internazionali impegnati in materia come AAATE (Association for the Advancement of Assistive Technology in Europe). Recentemente ha pubblicato il primo “Manuale degli Ausili Elettronici ed Informatici” ed è stato coinvolto nella “task force” attivata dal Ministero della istruzione per le problematiche relative all’utilizzo delle tecnologie nella didattica per le persone con disabilità, durante e dopo l’emergenza Covid19.

 

Vedi anche:

GLIC – Rete italiana dei Centri di consulenza su ausili tecnologici per la disabilità

Corso FAD su tecnologie assistive

 

Ultimo aggiornamento: