Menu Chiudi

Google Chrome: in arrivo la funzione sottotitoli in tempo reale

È in arrivo con il nuovo aggiornamento di Google Chrome la funzione sottotitoli in tempo reale attivabile sia per i file audio, che per i filmati riprodotti attraverso il software. La funzione, già presente nei dispositivi mobili, è stata implementata nell’ultima versione di Chrome, e sarà utile non solo alle persone sorde o ipoudenti, ma anche a chiunque, per qualsiasi motivo, non può ascoltare l’audio dei file che sta utilizzando.

 

Il logo di Google Chrome contiene la denominazione del browser e la sua icona (un cerchio con la parte centrale in azzurro e le “bande” introno a questa in giallo, verde e rosso).

«Tecnoandroid», una testata che si occupa del mondo Android e di tecnologia in generale, ha segnalato un’interessante novità che sarà introdotta con l’aggiornamento in arrivo per Google Chrome (Anna Sorgona, Google Chrome: la funzione più richiesta sta finalmente per arrivare, «Tecnoandroid», 26 marzo 2021). In specifico è segnalato che il nuovo aggiornamento del browser ha apportato delle migliorie all’accessibilità delle funzionalità di navigazione. Sarà possibile, ad esempio, attivare la funzione sottotitoli in tempo reale sia nei file audio e nei filmati riprodotti attraverso il software.

Spiega nell’articolo Anna Sorgona: «I cosiddetti Live Caption già presenti da tempo su Android offrono la possibilità di ricevere a schermo le informazioni testuali utili per un pubblico di non udenti. Funzione analoga è stata implementata con successo nell’ultima versione di Chrome in rilascio nei giorni scorsi» (grassetti nostri nella citazione).

Ora Google Chrome Desktop mette a diposizione una piattaforma di assistenza all’avanguardia utile non solo alle persone sorde o ipoudenti, ma anche a chiunque, per qualsiasi motivo, non può ascoltare l’audio dei file che sta utilizzando. La funzione si applica sia ai siti web ed ai lettori multimediali online, sia ai contenuti locali riprodotti tramite il browser. È la stessa Google a specificare che la funzione consente di generare sottotitoli in automatico nei seguenti dispositivi: «piattaforme social, siti di video-sharing, podcast, contenuti radiofonici, librerie video personali (come Google Foto), video player integrati nelle pagine, e la maggior parte dei servizi di chat audio o video su web».

Attualmente la funzione è disponibile solo in lingua inglese, per quella in lingua italiana dovremo attendere ancora qualche settimana. Attivarla è abbastanza semplice. Partendo dall’icona delle Impostazioni, che ha una grafica simile a quella della versione mobile, basta seguire la seguente sequenza: Impostazioni Google Chrome> Avanzate > Accessibilità > Sottotitoli in tempo reale. (S.L.)

 

Ultimo aggiornamento il 29 Marzo 2021 da simona