Menu Chiudi

Il sogno di Sandra, tornare a fare il bagno in mare, diventa realtà

Il sogno di Sandra Pratali, 56 anni, originaria di Bientina (in provincia di Pisa), ed interessata da SLA (sclerosi laterale amiotrofica), era quello di tornare a fare il bagno in mare. Il 22 luglio scorso, in occasione del suo compleanno, una piccola associazione di Cascina (PI), Team Deri SLA, è riuscita a realizzarlo. Un momento emozionante, non solo per Sandra.

 

Sandra Pratali (al centro) mentre fa il bagno in mare con il supporto dei volontari dell’associazione Team Deri SLA.
Sandra Pratali (al centro) mentre fa il bagno in mare con il supporto dei volontari dell’associazione Team Deri SLA.

«Siamo tutti a casa, soddisfatti, il cuore pieno di gioia, addosso ancora il sale, gli occhi colmi di lacrime… e se ci penso, posso solo immaginare cosa possa aver provato Sandra a farsi cullare dalle onde del mare… Sì, il mare, il suo unico amore, la sua passione, la sua unica e sola meta per le sue vacanze che ad oggi erano solo un ricordo…», non riesce a trattenere l’emozione Stefania Mazzucchi, presidente di Team Deri SLA, una piccola associazione di Cascina (PI) che si occupa di “realizzare i sogni dei malati di SLA” (sclerosi laterale amiotrofica), mentre racconta su facebook del giorno in cui, lei e molti altri volontari, sono riusciti a realizzare un sogno. Quello di Sandra Pratali.

Ed il sogno di Sandra Pratali, 56 anni, originaria di Bientina (in provincia di Pisa), ed interessata da SLA, era infatti quello di tornare a fare il bagno in mare. A realizzarlo ci ha pensato proprio la Team Deri SLA, quando il 22 luglio scorso, in occasione del compleanno di Sandra, la ha accompagnata al Bagno Corallo, assieme ai volontari della Misericordia di Calci, agli uomini della Capitaneria di Porto, a Fabio Gabbrielli, titolare del Bagno, e al dottor Paolo Malacarne, primario del reparto di anestesia e rianimazione a Cisanello (Pisa), che insieme a Stefania Mazzucchi gestisce l’associazione. La foto di gruppo, che li ritrae tutti insieme, in acqua, con Sandra al centro, racconta più di qualsiasi descrizione.

La SLA è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria. Essa blocca progressivamente tutti i muscoli volontari, ma normalmente non toglie la capacità di pensare e la volontà di rapportarsi agli altri. Nel suo progredire, la malattia impedisce di compiere in autonomia molti atti della vita quotidiana. In questa situazione, riuscire ad organizzare un bagno in mare, e farlo in condizioni di sicurezza, è un’impresa per niente semplice. È bello ed utile sapere che associazioni come Team Deri SLA riescano a farlo. (Simona Lancioni)

 

Per informazioni: ass.teamderisla@gmail.com

 

Vedi anche:

Team Deri SLA

 

Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2019

Ultimo aggiornamento: