Menu Chiudi

Legoterapia, aiutare i bambini con autismo con i mattoncini

A partire da gennaio, presso il Cetra – Centro Trattamento e Ricerca nell’Autismo dell’Istituto Stella Maris di Calambrone, verrà attivata un’innovativa terapia terapeutica basata sull’impiego dei mattoncini Lego nel trattamento dei bambini con autismo.

 

I mattoncini Lego.

Il 19 dicembre il dottor Antonio Narzisi, dirigente psicologo all’Istituto Stella Maris, presenterà un’innovativa terapia terapeutica basata sull’impiego dei mattoncini Lego nel trattamento dei bambini con autismo che, a partire da gennaio, verrà attivata al Cetra – Centro Trattamento e Ricerca nell’Autismo, una struttura realizzata all’interno del complesso ospedaliero di Calambrone (Pisa). Infatti, anche i bambini con disturbo dello spettro autistico o correlati, al pari degli altri, manifestano un naturale interesse per le costruzioni, ed in più hanno particolari abilità nelle classificazioni, nelle tassonomie e nell’organizzare ciò che è prevedibile. La Legoterapia prevede la costituzione di gruppi di tre bambini, uno dei quali svolge il ruolo di ingegnere, legge le istruzioni e indica agli altri componenti come realizzare la costruzione. L’aiuto-ingegnere, invece, ha il compito di individuare i mattoncini indicati dal bambino-ingegnere. Il terzo bambino – il costruttore – si occupa di realizzare l’opera. La circostanza di avere un interesse comune ed un obiettivo da raggiugere porta questi bambini a sviluppare la capacità di attenzione, di condivisione, di socializzazione, di rispettare regole sociali, come attendere il proprio turno e mantenere un contatto visivo col proprio interlocutore. Ogni bambino ha un piano terapeutico individuale, e la Legoterapia concorre assieme alle altre terapie allo sviluppo di abilità ed autonomie. Essa ha anche il pregio di poter essere praticata anche in ambiente scolastico e famigliare (con i genitori e i fratelli). I primi risultati evidenti si hanno dopo 3-4 mesi di trattamento, che prevede anche strategie per gestire il comportamento, l’ulteriore incremento delle capacità e la valutazione dei progressi conseguiti. (S.L.)

 

Ultimo aggiornamento: