L’UDI Catania aderisce al Secondo Manifesto europeo delle donne con disabilità

Far passare il messaggio che la disabilità deve essere inclusa nelle politiche di genere ed il genere in quelle della disabilità è una priorità, per questo la scelta dell’UDI Catania (Unione Donne in Italia) di aderire al “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europeasegna un salto di qualità nella promozione dei diritti di queste donne.

 

Dopo quella della UILDM Nazionale (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), e della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), la traduzione italiana del “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea” riscuote un’altra ratifica importante: quella dell’UDI Catania (Unione Donne in Italia). Che anche l’associazionismo femminile mostri attenzione per questi temi è un apprezzabile salto di qualità nella promozione dei diritti delle donne e delle ragazze con disabilità. Far passare il messaggio che la disabilità deve essere inclusa nelle politiche di genere ed il genere in quelle della disabilità è una priorità, e, dunque, il movimento delle donne – di tutte le donne – non può essere estraneo a questa rivendicazione.

L’UDI Catania ha comunicato la sua adesione al Secondo Manifesto europeo delle donne con disabilità con un post pubblicato in data odierna (7 novembre 2017) sulla pagina FaceBook della sezione recante il seguente testo:

«UDI Catania aderisce al “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”

Aderiamo con convinzione agli intenti del “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e  delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”, accogliamo con gratitudine analisi e  contenuti che diventeranno parte integrante del nostro lavoro politico.

Particolare di un dipinto dell’artista Frida Kahlo scelto dall’UDI Catania per comunicare la propria adesione al Secondo Manifesto europeo delle donne con disabilità.

Particolare di un dipinto dell’artista Frida Kahlo scelto dall’UDI Catania per comunicare la propria adesione al Secondo Manifesto europeo delle donne con disabilità.

Condividiamo il moto “Nulla sulle donne con disabilità senza le donne con disabilità”, la  nostra presenza è da leggersi come rispettosa condivisione e ricerca di tutto quello che può  arricchire la nostra associazione.

Noi dentro questo straordinario progetto.

Le nostre iniziative “UDI Catania. 6 mesi stop femminicidio” ospiteranno una iniziativa  di presentazione del Manifesto (Vedi allegato “2ManifestoDonneDisabiliUE”).

UDI Catania

Abbiamo inserito l’immagine di un dipinto di Frida Kahlo, la grande artista che ha dipinto la sua disabilità.»

Auspichiamo che altre associazioni femminili e femministe, e la stessa UDI nazionale, seguano l’apprezzabile esempio dell’UDI Catania, (S.L.)

 

Estremi della pubblicazione:

Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.

 

Per approfondire:

Sito UDI Nazionale (Unione Donne in Italia)

Pagina FaceBook UDI Catania

Post di adesione dell’UDI Catania al “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”.

Sezione del centro Informare un’h dedicata al tema “Donne con disabilità”.

 

Ultimo aggiornamento: 7 novembre 2017

Pubblicato in News