Newsletter del centro Informare un’h, 15 febbraio 2018

Elezioni 2018: una guida al voto per le persone con disabilità intellettiva
Come è ormai noto, per il prossimo 4 marzo sono indette le elezioni per il rinnovo del Parlamento e di alcuni Presidenti di regione. Ma «sono ancora molte le persone con disabilità intellettiva che non votano nel nostro Paese perché poco informate dei propri diritti o in difficoltà ad accedere a delle informazioni scritte in maniera comprensibile». Per questo motivo l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) ha predisposto una guida al voto scritta in un linguaggio semplice da capire, ed invita anche i partiti a comunicare le proprie proposte in alta comprensibilità.

Digby, il cavallino guida
Poiché ha paura dei cani, ad un giovane cieco viene assegnato Digby, un cavallino guida. Accade in Inghilterra, e pare che Mohammed Salim Patel, beneficiario dell’assegnazione, abbia gradito questa soluzione.

Storie di un amore un po’ speciale
Due quarantenni sono tra i protagonisti del progetto «Autismo, affettività e sessualità». Ma anche Sirio e Valeria, con la sindrome di Down, abitano insieme.

Non autosufficienze: un Decreto dai molti risvolti
Da pochi giorni è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che ripartisce tra le Regioni il Fondo per le Non Autosufficienze. Sembra trattarsi di un atto di “ordinaria amministrazione”, ma ad un’analisi approfondita vi sono varie riflessioni da fare e anche qualche scoperta, sfuggevole a una lettura superficiale o ad un occhio poco esperto. Ne abbiamo parlato con Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

Fondo non autosufficienza, Forum Terzo Settore: “siamo ancora in attesa del Piano nazionale”
Il decreto di riparto è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale. Speziale (Forum Terzo Settore): “Bene la ricostituzione del fondo a 500 milioni, ma siamo ancora in attesa del Piano triennale 2017-2019 per le non autosufficienze. Ed è irrisoria la quota destinata per la vita indipendente”.

Voto a domicilio anche per i caregiver familiari: la richiesta urgente in una lettera a Mattarella
Il Comitato famiglie disabili scrive alle istituzioni per chiedere che sia garantito l’esercizio del diritto di voto anche a chi si prende cura a tempo pieno di un familiare gravemente disabile: voto a domicilio, ma anche seggi in grado di accogliere chi va a votare con una persona disabile.

Julie Young, l’insegnante diventata disabile che aiuta bimbi… disabili
Nonostante la perdita dell’udito avvenuta poco dopo avere iniziato ad insegnare agli studenti disabili, Julie Young ha continuato a fare ciò che ha sempre desiderato. Insegnante presso la scuola elementare di Fort Dodge, la sua storia passata ci racconta di una donna dall’udito perfetto e al quale la scuola non era mai piaciuta tanto.

Tutti si impegnino a far sì che nessuno sia escluso
«Il nostro è un forte appello in vista delle prossime elezioni – scrivono dal Consiglio Direttivo Nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) – rivolto alle cittadine e ai cittadini tutti, e a tutte le forze politiche, per un serio e concreto impegno affinché – come dichiarato negli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030, che anche il nostro Paese è impegnato a traguardare – nessuno sia escluso, né sia lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità».

Alla scoperta di Ausilia, laboratorio di sperimentazione ausili
A Pergine di Trento, dopo due anni di ricerca, di riflessioni, progetti pilota e scambi di competenze, è nato Ausilia, un centro in cui innovazione tecnologica ed esperienza sanitaria si uniscono per costruire uno spazio di sperimentazione e monitoraggio per la progettazione personalizzata di soluzioni domotico-assistenziali per anziani e persone con disabilità.

Adulti con autismo al lavoro, al via il progetto Atlantide 2
L’iniziativa ha l’obiettivo di favorire e costruire percorsi di inserimento lavorativo per un gruppo di adulti con autismo. Le attività comprendono un corso per operatori, insegnanti e familiari e una sperimentazione pratica con 20 giovani autistici, di cui 12 ad alto funzionamento.

Toscana, nasce il portale che unisce associazioni, volontari, professionisti e cittadini
Semplificare l’accesso a servizi educativi, formativi e culturali, promuovere progetti ed iniziative del territorio negli ambiti dell’educazione, della cultura e del volontariato. Sono gli obiettivi di Coedu, il primo portale online interamente dedicato al terzo settore realizzato in Toscana. Il progetto partirà dal Valdarno Superiore.

Da 50 anni la sclerosi multipla non ci ferma
Aism compie 50 anni e lancia la campagna #SMuoviamoci. «Dobbiamo raddoppiare i fondi per la ricerca scientifica e arrivare a 12 milioni, in modo da poter finanziare così tutti i progetti che Fism considera strategici per vincere la sclerosi multipla», dice Mario Alberto Battaglia. Il 3, 4 e 8 marzo l’associazione sarà in piazza con la Gardensia.

Parcheggi e disabilità: non si ferma il successo di #solounminuto
#solounminuto è una campagna di sensibilizzazione sul tema degli abusi sui parcheggi riservati alle persone disabili ideata da Lorella Ronconi, una donna con disabilità di Grosseto. La campagna, a distanza di tre mesi dal suo lancio, continua a riscuotere un discreto successo.

Il “reo folle” e le modifiche dell’Ordinamento Penitenziario
Il Governo potrebbe varare in questi giorni il Decreto legislativo di riforma dell’ordinamento penitenziario che ha già ottenuto parere favorevole dal Parlamento e dalla Stato Regioni. Il decreto prevede profonde innovazioni per le norme riguardanti l’assistenza sanitaria dei detenuti, con aspetti positivi ma anche con molte criticità che meritano attenzione per le ricadute negative che potrebbero avere soprattutto nel regime di assistenza dei pazienti psichiatrici autori di reati.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) sezione di Pisa.

Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.”