Newsletter del centro Informare un’h, 17 maggio 2018

Emilia-Romagna, prima regione ad adottare il Manifesto delle Donne con Disabilità
Includere il genere nella programmazione delle politiche per la disabilità anche avvalendosi degli spunti offerti dal “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”, promuovere la divulgazione di quest’ultimo, e contrastare la violenza di genere tenendo in debito conto anche l’eventuale condizione di disabilità della vittima: sono questi, in estrema sintesi, i contenuti di una Risoluzione votata all’unanimità dalla Commissione assembleare per la parità e per i diritti delle persone dell’Emilia-Romagna, la prima regione ad aver adottato il documento in questione.

AISM aderisce al Manifesto delle Donne con Disabilità
L’Osservatorio sui diritti delle persone con sclerosi multipla attivato dall’ l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) ha rilevato come per le donne con SM le situazioni di discriminazione possano risultare più frequenti e più complesse da individuare e da affrontare. Una circostanza che ha indotto l’Associazione ad occuparsi di disabilità al femminile, ed ora anche ad aderire al “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”.

L’esponibilità dei corpi femminili e la pubblicità che chiede scusa
Un libro (“Il visibile e l’invisibile”) ed una clip (“An Adpology”) per parlare in chiave critica, ma con registri differenti, dei corpi femminili, della loro esponibilità e dei modelli ingannevoli che continuano ad essere offerti alle donne.

A Livorno stabilimenti balneari più accessibili
A Livorno, nel corso dell’inverno, diversi gestori degli stabilimenti balneari hanno realizzato numerosi interventi finalizzati a eliminare gli ostacoli fisici che impediscono a coloro che hanno capacità motoria ridotta o impedita di fruire del mare in condizione di uguaglianza con gli altri utenti.

A colpi di scherma si può combattere la sclerosi multipla
Pisa. La storia di Valeria Pappalardo, che a 50 anni si è avvicinata alla disciplina e ha già centrato importanti risultati.

Autismo. Approvate le nuove linee di indirizzo per la promozione e la qualità degli interventi
Il documento approvato in Conferenza Unificata è una linea di indirizzo nazionale da utilizzare come supporto per la programmazione, riorganizzazione e potenziamento dei modelli assistenziali e dei servizi socio sanitari a livello regionale e locale, vista la disomogeneità e incompletezza delle precedenti linee di indirizzo.

Festa della mamma, la “ordinaria diversità” di Elena Improta
La sua vita è diventata “una continua emergenza” dopo la nascita del figlio, gravemente disabile. Lasciata sola dal marito, ha lottato tenacemente per non perdersi. E per costruire un presente e un futuro al suo ragazzo.

Quelle promozioni d’ufficio che affossano l’inclusione
Nel giro di pochi giorni abbiamo registrato che almeno due casi, praticamene gemelli, sono risaliti in cronaca per un fatto che può sembrare inusuale ma che è abbastanza comune: la richiesta rivolta alla scuola, da parte dei genitori di alunni con disabilità intellettiva, di far ripetere l’anno ai figli per motivi di non adeguatezza al ciclo scolastico successivo.

Alunni con disabilità: uno su due si iscrive a un professionale
Sono 254.366 le alunne e gli alunni con disabilità che frequentano le scuole italiane, pari al 2,9% del totale della popolazione studentesca. Il 43% delle classi ha almeno un alunno con disabilità. Nel 70% dei casi, la disabilità è intellettiva. C’è un insegnante di sostegno ogni 1,80 alunni con certificazione di disabilità. Il report biennale del Miur.

Da Fondazione Paideia i libri per una lettura accessibile ad ogni bimbo
Si chiama “I libri per tutti”, presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino ed è un progetto editoriale per l’inclusione che prevede la pubblicazione in versione digitale di libri con i simboli utilizzati nella Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA).

Hannes, la protesi che sa piegare le dita come fa la mano
Rehab Technologies, il laboratorio nato a fine 2013 dalla collaborazione tra Inail e IIT, ha presentato oggi la nuova mano protesica di derivazione robotica. Restituisce alle persone con amputazione dell’arto superiore circa il 90% della funzionalità perduta, senza intervento chirurgico.

C’è una Riforma del Terzo Settore da portare a compimento
«Tanto è stato fatto, ma ciò che resta ancora da fare non può essere rinviato, per completare, finalmente, la Riforma del Terzo Settore. Per cui mi appello al nuovo Governo che in queste ore si sta formando: è importante proseguire il lavoro, per arrivare in modo positivo alla scadenza dei correttivi nei primi di agosto»: lo ha dichiarato Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, durante un convegno svoltosi a Lucca, all’interno del Festival Italiano del Volontariato 2018.

40° legge “Basaglia”. Mattarella: “Non possono esistere luoghi o categorie entro i quali gli individui smettono di essere persone”
La “Legge Basaglia” sfida la società a diventare un contesto appropriato per tutti, imponendo nelle politiche pubbliche una riflessione costante sull’identità inviolabile di ogni singola persona, e al tempo stesso sulle sue fragilità. Così il presidente della Repubblica in occasione dei 40 anni della legge 180.

Atto Europeo di Accessibilità, prospettive e risultati attesi
L’Atto Europeo di Accessibilità è una proposta di Direttiva, adottata dal Parlamento Europeo e attualmente in esame al Consiglio d’Europa. Il suo obiettivo è armonizzare le disposizioni amministrative, legislative e regolamentari degli Stati dell’Unione per quanto riguarda i requisiti di accessibilità di una serie di prodotti e servizi. In questa fase è utile riepilogare le prospettive ed i risultati attesi, analizzandone alcuni contenuti, pur consapevoli del fatto che, a seguito della fase di consultazione, il testo potrebbe subire delle modifiche.

La verità sulla connivenza di Hans Asperger con il nazismo
Un articolo e un libro appena pubblicati documentano la partecipazione del pediatra austriaco, che descrisse per primo i sintomi dell’autismo, al programma di eutanasia nazista. Uno dei massimi esperti contemporanei di autismo ne riepiloga le conclusioni, intervenendo nel dibattito sull’opportunità di continuare a etichettare come “sindrome di Asperger” alcuni disturbi dello spettro autistico.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) sezione di Pisa.

Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.