Newsletter del centro Informare un’h, 18 aprile 2019

La Direttiva Europea sull’accessibilità: il puzzle è tutt’altro che completo
Il Parlamento Europeo ha approvato l’“European Accessibility Act” (“Direttiva Europea sull’Accessibilità”), che unificherà le diverse disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati Membri, in materia di accessibilità dei prodotti e dei servizi. E tuttavia, in attesa dell’approvazione formale del Consiglio d’Europa, il Forum Europeo sulla Disabilità, battutosi a lungo per il miglior testo possibile, sottolinea ora che a fianco di alcuni aspetti positivi, restano gravi carenze e l’esclusione di aree essenziali, come i trasporti, l’ambiente edilizio e gli elettrodomestici.

Reddito di cittadinanza e disabilità, verso il ricorso. “Vinceremo”
Enil sta raccogliendo la documentazione sui “casi più eclatanti di esclusione dal beneficio per i nuclei con disabilità”: a seguire il ricorso, l’avvocato che nel 2016 incassò la vittoria sull’Isee. Bonanno: “Fare cassa sulle persone con gravi disabilità significa ucciderle. Sette morirono, mentre aspettavano la sentenza sull’Isee”.

Molti cittadini con disabilità vorrebbero votare, ma non potranno ancora farlo
Nello scorso mese di marzo, il CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo) – fondamentale organo consultivo della Commissione Europea – ha reso pubblica la relazione informativa intitolata “La realtà del diritto di voto delle persone con disabilità alle Elezioni del Parlamento Europeo”, dalla quale emerge che, nonostante i numerosi atti giuridici vincolanti che nell’Unione Europea tutelano i diritti delle persone con disabilità, milioni di esse non potranno esprimere il loro voto alle prossime Elezioni Europee di fine maggio o quanto meno potrebbero incontrare difficoltà a farlo.

Corte Costituzionale. Respinto il ricorso del Veneto su rinnovo contratti e assistenza alunni disabili. “Gli oneri derivanti dalla contrattazione collettiva sono a carico dei bilanci delle Regioni”
La contestazione riguardava la legge di bilancio 2018 che “prevedrebbe un incremento del 3,48% dei costi contrattuali per il personale dipendente delle amministrazioni centrali, che sarebbe destinata a essere applicata al comparto delle Regioni e degli enti del Ssn senza che sia stato previsto alcuno stanziamento aggiuntivo a favore delle regioni”. La questione è stata ritenuta “non fondata” in quanto la norma “non impone alle Regioni di assicurare al loro personale e a quello sanitario il medesimo incremento retributivo”, ma si limita a ribadire che gli oneri della contrattazione collettiva sono a carico delle regioni.

Eliminazione barriere architettoniche negli edifici privati, in arrivo 40 milioni
Le risorse assegnate alle Regioni permettono di contribuire alle spese dei cittadini che hanno attuato gli interventi. In arrivo 40 milioni di euro per il 2019 destinati alla eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.

Una Circolare dell’INPS sui congedi retribuiti
Non rilevantissima, ma pur degna di nota, è una novità riguardante la concessione dei congedi biennali retribuiti riconosciuti ai lavoratori che assistono le persone con disabilità. Essa deriva da una recente Circolare con cui l’INPS ha recepito una Sentenza della Corte Costituzionale, e stabilisce che possa ottenere i congedi anche uno dei figli non ancora conviventi con la persona disabile in situazione di gravità, ferma restando la condizione che non vi siano altri parenti conviventi. L’indicazione vale, almeno per ora, solo per i dipendenti del settore privato.

Figure professionali che tutelano i diritti delle persone con disabilità
Come è possibile tutelare i diritti delle persone con disabilità, garantendo loro la libertà di scelta, l’indipendenza e la non discriminazione? Quali strade sono percorribili per il loro inserimento lavorativo? È soprattutto per rispondere a queste domande che si stanno affermando, nel nostro Paese, le figure del Case Manager per i servizi alle disabilità e del Disability Manager. Ed è proprio per fornire un’ulteriore opportunità di formazione di tali figure che l’Università di Bergamo ha aperto le iscrizioni alla prima edizione di un Master di Primo Livello in Case & Disability Manager.

SdS Lunigiana: di nuovo possibile accedere ai contributi del progetto ADA (Adattamento Domestico per l’Autonomia)
Chi ha una disabilità grave deve potersi sentire al sicuro in casa propria e la Società della Salute della Lunigiana, naturalmente, vuole rendere concreta una esigenza sacrosanta, quella della sicurezza negli ambienti domestici. È nuovamente possibile, infatti, presentare la domanda per accedere ai contributi messi a disposizione dal progetto ADA (Adattamento Domestico per l’Autonomia), con cui la Regione Toscana intende favorire la vita di relazione e l’inclusione sociale delle persone con disabilità grave, anche attraverso il potenziamento e la personalizzazione degli interventi finalizzati a migliorare le opportunità di vita indipendente, la permanenza nel proprio ambiente di vita e la maggiore autonomia possibile.

Bando per la richiesta di sussidi per studenti con disabilità
L’Ufficio scolastico territoriale di Lucca sollecita le scuole del territorio a presentare la propria candidatura relativamente all’Avviso DRTO.4094 del 28/03/2019 emanato dall’USR Toscana, sulla scorta del DD 1654 del 05/12/2017, per la presentazione di progetti finalizzati all’acquisto, all’adattamento, alla trasformazione e all’effettivo utilizzo di sussidi didattici per gli studenti con disabilità.

“Che differenza fa?”: bimbi del nido e adulti con disabilità giocano insieme
A Bollate, vicino a Milano, due nidi aprono le porte ad alcuni adulti con disabilità. Il progetto si chiama “La differenza c’è, ma che differenza fa?”. «Stiamo sperimentando un modello culturale di reale inclusione sociale. Altri servizi per l’infanzia ci stiano contattando per sapere come attivare progetti analoghi, siamo molto orgogliosi».

Il “Durante e Dopo di noi” in Emilia-Romagna
Il Dopo di Noi e la Vita Indipendente sono temi presenti nell’agenda politica, nella programmazione e legislazione sociosanitaria già alla fine degli anni ’90. La legge 112/2016 ha il merito di rilanciare a livello nazionale l’attenzione, con un fondo e una programmazione dedicati. In Regione Emilia-Romagna è stato dato impulso a un percorso collaborativo tra Comuni e Aziende USL per definire e avviare 38 programmi distrettuali.

Una “stella polare” per l’ospitalità accessibile a tutti
Tale è la Guida 2019 realizzata da Village for all – la nota rete specializzata in turismo accessibile, che conferisce alle strutture dell’ospitalità e a quelle del commercio il proprio marchio dedicato all’accoglienza ospitale – strumento online, scaricabile gratuitamente, che intende aiutare famiglie con bimbi piccoli, anziani, persone con disabilità permanente o temporanea (motoria, visiva, uditiva, cognitiva, comportamentale), coloro che hanno allergie alimentari e ambientali, e anche le Associazioni Sportive e le Cooperative che organizzano attività del tempo libero e di vacanza.

Autismo, il tortellino modenese conquista Milano: in cucina con lo chef Bottura
Un pranzo in trasferta per fare conoscere “Il tortellante”, associazione che insegna a ragazzi autistici a produrre pasta fresca. Quasi cento commensali al Refettorio Ambrosiano per “Il Tortellino nel piatto della solidarietà”: i ragazzi hanno cucinato e servito tortellini per tutti, sotto la guida dello chef Bottura.

Sclerosi multipla. Ema avvia revisione del farmaco Lemtrada. Segnalate patologie immuno-mediate e problemi di cuore
Come misura temporanea mentre la revisione è in corso, il trattamento con Lemtrada deve essere avviato solo negli adulti con sclerosi multipla recidivante-remittente altamente attiva nonostante il trattamento con almeno due terapie modificanti la malattia (un tipo di medicinali per la sclerosi multipla) o dove altre terapie modificanti la malattia non possono essere usate.

Psichiatria: un terzo dei pazienti viene ricoverato in ospedale più volte in un anno
Dai dati dell’ultimo rapporto sui ricoveri ospedalieri emerge un’alta percentuale di ricoveri ripetuti in ambito psichiatrico: circa un paziente su tre (32,5%) torna più volte in ospedale nell’arco dell’anno. Ne abbiamo parlato con il direttore del Dipartimento di Salute Mentale della Asl Roma 2: “Un trend stabile nel tempo che accende i riflettori sulla difficoltà dei servizi territoriali di prendere adeguatamente in carico i pazienti”.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona Pasqua
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.
Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.