Newsletter del centro Informare un’h, 18 ottobre 2018

“Il corpo delle donne con disabilità”, un’opera per educare lo sguardo
“Il corpo delle donne con disabilità. Analisi giuridica intersezionale su violenza, sessualità e diritti riproduttivi” (Aracne, 2018), di Sara Carnovali, è certamente un testo adatto agli operatori del diritto, ma dovrebbe essere letto anche dalle stesse persone con disabilità e da chi, a qualunque titolo, si occupi di disabilità. Questo perché la sua lettura può senza dubbio contribuire ad educare lo sguardo a mettere a fuoco situazioni che, per essere affrontate in modo appropriato, devono necessariamente essere colte nella loro complessità.

L’UICI di Catania aderisce al Manifesto delle Donne con Disabilità
Sabato 13 ottobre il Consiglio della Sezione provinciale dell’UICI di Catania (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), dopo una breve presentazione di Simonetta Cormaci, ha ratificato all’unanimità il “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”. Ne dà comunicazione la stessa Cormaci, componente della Commissione Tecnologia e Comunicazione della Sezione catanese dell’UICI, e donna impegnata nella rivendicazione dei diritti delle donne con disabilità.

“Canto anch’io”, evento conclusivo del Progetto CAAnto
Il Progetto CAAnto, promosso dal Coordinamento Etico dei Caregivers di Pisa, ha permesso la diffusione della Comunicazione Alternativa Aumentativa (CAA) attraverso la formazione di volontari, e la produzione del primo testo di canzoni accessibile con questa tecnica. Venerdì 19 ottobre si svolgerà a Pisa “Canto anch’io”, l’evento conclusivo del progetto in questione.

Una app per i bimbi e i ragazzi con sindrome di Down
Si chiama “Talkitt: Beta project” ed è un interessante progetto dell’Unità di Neuropsichiatria Infantile dell’IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, consistente in una app per dispositivi mobili (smartphone, tablet), grazie alla quale i suoni scarsamente comprensibili del parlato verranno tradotti in modo chiaro e in tempo reale, per favorire la comunicazione. Destinatari di questo dispositivo innovativo di Comunicazione Aumentativa ed Alternativa saranno bambini e ragazzi con sindrome di Down, che abbiano difficoltà di produzione del linguaggio, a partire dai 5 anni di età.

Corri… in teatro per l’autismo a San Giuliano Terme
Volge a conclusione il “Premio città blu”, la gara di solidarietà a più tappe promossa dall’associazione Autismo Pisa e Valdera per finanziare importanti progetti per bambini ed adulti affetti da disturbi dello spettro autistico. L’ultima tappa è prevista a San Giuliano Terme (PI), il prossimo 20 ottobre.

Parte il servizio telefonico “Pronto Scuola!” dell’UICI
Ascoltare le voci dal territorio, che disegnano più di ogni altra cosa le criticità e i disservizi della scuola, e cercare di dar loro risposte appropriate: nasce per questo “Pronto Scuola!”, nuovo servizio telefonico nazionale dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), mediante il quale raggiungere appunto le famiglie, le scuole e gli stessi alunni e docenti di tutte le zone d’Italia.

Dimezzare gli infortuni sul lavoro nei prossimi 5 anni: l’obiettivo di Anmil
Dal 2015 ad oggi le denunce di infortuni sul lavoro sono aumentate dello 0,6%, con un picco del 2,2% tra gli under 35. Le proposte di Anmil: dati aggiornati, revisione della normativa sull’assicurazione per infortuni e malattie, creazione di strumenti per il reinserimento lavorativo degli invalidi del lavoro.

ANT, i nostri reparti sono le case dei malati
Una giornata a Firenze insieme all’équipe di cure domiciliari della Fondazione. I pazienti: «Sono bravissimi».

“Dopo di noi”, dal 2019 consulenza legale gratis per le persone disabili a Milano
Comune di Milano e Ordine degli avvocati firmano per aprire uno sportello in Tribunale dedicato alla legge 112 e alle tematiche del “dopo di noi”. Oggi in città progetti per 284 persone con 2,9 milioni di investimento. Il presidente dell’Ordine Danovi: “Il nostro impegno per alleviare situazioni di grave disagio”.

Tra l’incudine dell’INPS e il martello delle rappresentanze professionali
«In questa polemica – scrive Vincenzo Falabella, presidente della Federazione FISH, commentando la questione sollevata in questi giorni dal giornale “Il Fatto Quotidiano”, circa un presunto “premio ai medici INPS che tagliano”, le persone con disabilità sono schiacciate tra l’azienda INPS e le rappresentanze professionali, e si sentono solo uno strumento usato ad altri fini».

Un Manifesto per la non autosufficienza
Alcune associazioni piemontesi hanno sottoscritto un Manifesto allo scopo di tutelare i diritti e il benessere delle persone non autosufficienti.

Due nuovi instant book gratuiti sulla Riforma del Terzo Settore
Proseguono le uscite dei volumi curati dai Centri di Servizio per il Volontariato della Lombardia e CSVnet per approfondire i temi legati alla Riforma.

Coltivare con cura
Inserita in attività di agricoltura sociale, la persona con disabilità migliora le proprie potenzialità e può acquisire un’identità adulta, finalizzata alla costruzione di un progetto di vita indipendente: è quanto emerge chiaramente dalle esperienze esaminate nell’importante pubblicazione curata da Daniela Pavoncello, intitolata “Agricoltura sociale: un laboratorio di inclusione sociale per le persone con disabilità”, di cui si occupa Silvia Cutrera, approfondendone i contenuti e le questioni trattate.

Erasmus per tutti, anche per i ragazzi con problemi cognitivi
Da dieci anni Centri di servizio per il volontariato organizzano programmi di mobilità europea per giovani con disabilità cognitiva o a rischio di emarginazione. Indagine di Superabile.it sulle storie, esperienze e numeri di chi ha colto questa opportunità.

In 25 anni raddoppiati gli alunni disabili
Al centro della Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down (14 ottobre) l’educazione inclusiva. Da un’analisi dell’Unione europea delle Cooperative (Uecoop) emerge che sono quasi 160mila i bambini con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. Coordown onlus quest’anno veicola la sua battaglia per l’inclusione scolastica con il libro “Lea va a scuola”.

Paolo Ruffini in “UP&Down”: dallo spettacolo di varietà al docufilm, per ridere con la (e non della) disabilità
Chi non ha dimestichezza con il mondo della disabilità si sorprende nello scoprire che è un mondo dove spesso regna il senso dell’umorismo. Non solo all’insegna dell’autoironia dissacrante, ma anche della comicità pura. Come mostra la compagnia teatrale Mayor Von Frinzius, nata a Livorno nel 1997 e diretta da Lamberto Giannini, composta da 97 attori, metà dei quali sono persone con disabilità. Con sei di loro, uno autistico e cinque con Sindrome di Down, l’attore e conduttore televisivo Paolo Ruffini, livornese doc, ha messo su uno spettacolo, “UP&Down”, che ci descrive come «un vero e proprio happening comico, con l’appeal del varietà, che con ironia e irriverenza racconta la bellezza delle diversità».

Foggia, Francesco il bimbo disabile senza mensa: “Solo non mangia e nessuno lo imbocca”. Il rimpallo tra Comune e Asl
La storia del bambino di 11 anni affetto da paralisi cerebrale che non può contare sull’assistenza di un operatore nonostante le richieste della famiglia e della scuola. La mamma Loredana: “A lui piace pranzare con i compagni, stanno discriminando un alunno”. Nel frattempo la responsabilità rimbalza tra l’assessorato comunale e azienda sanitaria.

Distrofia di Duchenne: terapie, sperimentazioni e qualità della vita
Il farmaco Ataluren dimostra di rallentare la progressione della malattia nei bambini con malattia causata da una mutazione non senso. L’analisi dei dati fino ad oggi mostra una conservazione della deambulazione sino a 5 anni in più rispetto alla storia naturale.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) sezione di Pisa.

Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.