Menu Chiudi

Newsletter del centro Informare un’h, 24 settembre 2020

Bologna, organizzazione e dati del servizio antiviolenza per le donne con disabilità
Inaugurato nel maggio scorso, il nuovo servizio di supporto per donne con disabilità vittime di discriminazione e/o violenza nato a Bologna è frutto della collaborazione tra l’associazione MondoDonna Onlus (capofila del progetto) e l’AIAS di Bologna (Associazione Italiana Assistenza Spastici). Attraverso lo “Sportello CHIAMA chiAMA” è possibile accedere ai servizi di accoglienza, ascolto e orientamento. Si tratta di una realtà interessantissima che mette insieme: approccio di prossimità, flessibilità, accessibilità, multidisciplinarietà, innovazione e lavoro di rete. A qualche mese di distanza dall’avvio del servizio, abbiamo contattato le operatici coinvolte nel progetto. Ci hanno raccontato tante cose sull’organizzazione del servizio, sull’utenza e su un ciclo di incontri rivolti a donne con disabilità, «La donna che sono!», che partirà il prossimo 13 ottobre.

Un servizio rivolto alle madri con sclerosi multipla
Grazie al progetto “Sclerosi multipla giovani mamme e bambini”, promosso dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e finanziato dall’edizione dello scorso anno di Trenta Ore per la Vita, le madri con sclerosi multipla possono contare su una rete di supporto in cinquanta città italiane, tramite un’équipe composta da psicologi, consulenti legali, volontari e operatori professionali, che le agevola in tutte le azioni quotidiane e nella loro sfida contro la malattia.

Teatro accessibile, al via a Follonica la seconda stagione di “Teatro on air”
Saranno fruibili in presenza e via streaming i quattro spettacoli della seconda edizione di “Teatro on air – per un teatro accessibile”. La rassegna partirà il 26 settembre a Follonica (Grosseto), e prevede accorgimenti di accessibilità per le persone disabili, con particolare attenzione per le persone cieche e ipovedenti.  Importanti i nomi degli artisti coinvolti: Ninni Bruschetta, Ascanio Celestini, Paolo Briguglia e Donatella Finocchiaro.

Incremento delle pensioni: circolare applicativa di INPS
Dopo le analisi del caso INPS ha oggi emanato la circolare (n. 107) applicativa su quanto disposto dalla Sentenza della Corte Costituzionale 152/2020 e dal decreto legge “agosto” (decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, articolo 15) che prevedono una maggiorazione economica fino a 651,51 euro per tredici mensilità ai titolari di pensione di inabilità (invalidi civili totali, ciechi civili assoluti e sordi) o di pensione di inabilità di cui alla legge n. 222/1984, già prima del compimento del sessantesimo anno di età e dopo i diciotto anni, sempre che siano rispettati precisi limiti reddituali.

Scuola, alunni senza sostegno: ancora da nominare da 50 a 75mila docenti
Riuscite meno di 2mila assunzioni di prof specializzati: in corso le chiamate dei 19mila supplenti, entro il 24 le altre deroghe. Sindacati contro la ministra Azzolina: falsa partenza, il 26 saremo in piazza.

Scuola e inclusione, il “no” di Coordown al nuovo Pei
Secondo il coordinamento, questo “rischia di spegnere la voce degli studenti con sindrome di Down e delle loro famiglie, escludendoli dalle decisioni”. Lettera a Mattarella. Conte e Azzolina.

Disabilità e mobilità sostenibile: come sarà l’Italia del 2060
Il nostro Paese sarà meno affollato (55 milioni di abitanti rispetto ai 60 milioni attuali, -10%) e caratterizzato da un invecchiamento della popolazione (gli over 74 cresceranno del 70%). Sul fronte mobilità, oltre 2 milioni di persone con disabilità utilizzeranno regolarmente mezzi di trasporto e, di questi, uno su due sarà conducente d’auto.

L’importanza di un’Agenzia Nazionale per l’Accessibilità Culturale
Frutto di un lavoro di raccordo con le varie Federazioni e Associazioni impegnate in favore dei diritti delle persone con disabilità, la Delegazione Nazionale Cultura – Coordinamento nazionale per l’accessibilità e l’inclusione ha inviato ai principali referenti istituzionali nazionali un documento in cui propone la nascita di un’Agenzia Nazionale per l’Accessibilità Culturale, come «innovativa struttura che promuova e coordini i processi culturali inclusivi a favore delle persone con disabilità, concentrandosi su temi quali l’accessibilità, la formazione e l’inserimento professionale».

L’attesa infinita della legge per chi assiste i disabili
Il testo prevede il riconoscimento del lavoro dei “caregivers, che in Italia sono 8,5 milioni, con alcuni anni di contributi e corsie preferenziali nell’assistenza. Per alcune associazioni è pur sempre un passo avanti, ma altre sono insoddisfatte. “Lo facciamo per amore, certo. Ma rinunciamo alla nostra vita personale e professionale. La disabilità è un fatto pubblico, non solo privato”.

Scuse…
Simona, una donna cieca, racconta cosa può accadere quando si pretende di uscire di casa per una banale commissione, e si è ciechi.

Si prega di toccare: le mani per sfiorare il mistero dell’arte
Parma. Al Museo Glauco Lombardi un viaggio esplorativo che coinvolge ogni visitatore in una modalità di fruizione dell’opera d’arte avvolgente e multisensoriale.

L’Alzheimer è una malattia di coppia: i partner caregiver si ammalano di depressione
I partner di persone con demenza sono a rischio di depressione e i sintomi peggiorano parallelamente alla progressione della malattia neurodegenerativa. La pandemia non ha aiutato: adesso i caregiver si sentono ancora più soli.

Alzheimer e Covid-19, l’appello per rilanciare la ricerca
Federazione Alzheimer porta in Italia le proposte dei partner internazionali: il Rapporto mondiale Adi sul design inclusivo e la call to action di Alzheimer Europe sull’impatto della pandemia sui laboratori che avevano in corso ricerche sulla demenza. Numerose le iniziative delle associazioni locali in Italia. «Ora più che mai è necessario parlare di demenza» osserva Gabriella Salvini Porro.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.
Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.

 

Ultimo aggiornamento il 24 Settembre 2020 da simona