Newsletter del centro Informare un’h, 25 ottobre 2018

Toscana, stanziati i fondi per l’eliminazione delle barriere negli edifici privati
È una prassi consolidata che la regione Toscana stanzi annualmente una somma di 2 milioni di euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle abitazioni delle persone con disabilità. Ed è accaduto anche qualche giorno fa con l’approvazione di una Delibera della Giunta Regionale datata 15 ottobre. 2.323.433 euro la cifra complessiva.

L’UDI Nazionale aderisce al Manifesto sui diritti delle Donne con Disabilità
Lo scorso 14 luglio l’UDI Nazionale (Unione Donne in Italia) ha deliberato la propria adesione al “Secondo Manifesto europeo sui diritti delle Donne e Ragazze con Disabilità”, si tratta senza dubbio di un fatto di grande rilevanza politica e di un passaggio necessario affinché la variabile della disabilità venga integrata con quella del genere nelle rivendicazioni portate avanti da tutte le donne.

Donne con disabilità: indagine su violenze, abusi e molestie
Far emergere, riconoscere e promuovere la consapevolezza sulla violenza di genere subita dalle donne con disabilità, è questo lo scopo di VERA (acronimo per Violence’s Emersion, Recognition and Awareness), indagine lanciata da FISH e Differenza Donna, che invita tutte le donne con disabilità, anche quelle che pensano di non aver mani subito violenza, a rispondere ad un questionario on line. Un’iniziativa importantissima alla quale vi invitiamo a dare visibilità e ad aderire.

Malattie neuromuscolari e alimentazione
È questo il tema portante del corso di aggiornamento accreditato ECM intitolato “Ho una malattia neuromuscolare: cosa mangio e cosa bevo oggi?“, in programma il prossimo 23 novembre, a Cervia. Un’iniziativa promossa dalla UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e dalla Consulta-Coordinamento Volontariato di Cervia, in collaborazione con la Commissione Medico-Scientifica UILDM Nazionale – Per Gli Altri (CSV Ravenna). L’evento è rivolto a operatori sanitari, persone con disabilità e loro familiari, e a chiunque sia interessato.

FIRST incontra Zoccano, sottosegretario alla Famiglia e alle Disabilità
Nei giorni scorsi la FIRST (Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela diritti delle persone con disabilità) ha incontrato Vincenzo Zoccano, sottosegretario di Stato alla Famiglia e alle Disabilità, al quale ha sottoposto un articolato documento con una serie di richieste: aumento dei fondi destinati alle politiche per la disabilità, nomina del Garante Nazionale per la Disabilità, legge sui caregiver, interventi a garanzia di accesso alle giustizia, interventi in tema di inclusione scolastica, lavorativa e di vita indipendente, qualche integrazione al DEF (Documento di Economia e Finanza).

Comunicare il terzo settore
“Comunicare il terzo settore”, si intitola così un ciclo di tre seminari formativi rivolti a giornalisti, comunicatori, associazioni e cittadini, che si terranno a Sondrio, Bergamo, e Pavia. L’iniziativa, che si svolgerà a novembre, è promossa dai Centri servizi per il Volontariato della Lombardia in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Essa si prefigge di aiutare chi lavora nel mondo della comunicazione a raccontare in modo corretto il volontariato ed il terzo settore.

Inps premia chi revoca invalidità: Boeri rassicura gli “amici” disabili
Il presidente spiega le ragioni dell’incentivo e assicura: “La percentuale di revoche nei primi sette mesi del 2018 si è ridotta dell’1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre è aumentata quella di riscontrati peggioramenti dello stato di salute che danno luogo ad aumenti dei benefici. Siamo dalla vostra parte”.

Beppe Grillo, perché parli con disprezzo di noi autistici… Proprio tu?
Caro Beppe Grillo, tanti mi stanno scrivendo incazzati per quello che hai detto oggi al Circo Massimo, ma hanno paura di dirtelo apertamente, non conviene farsi nemici dalla parte di quelli che stanno sul carro del vincitore. Te lo dico io che nulla ho da perdere e faccio parte di quei “malati” cui accennavi oggi. Non è bello prendere in giro noi autistici, darci degli psicopatici e usarci come oggetto di scherno.  Proprio tu… dovresti sapere che chi ha un figlio autistico già deve ogni istante combattere perché il figlio non sia discriminato, non debba subire lo scherno di chi non capisce che proprio quel suo “non capire” non è dovuto a cattiveria ma a un suo modo d’essere, al suo “cervello diverso”.

Autismo: il viceministro per la disabilità Zoccano «deluso» da Grillo
Un post di Vincenzo Zoccano (M5S) prende le distanze dalle parole di Beppe Grillo: «Non esiste ironia nei confronti della disabilità, non ci può essere satira sulle condizioni di patologia. Questo è un principio generale, di buon senso e soprattutto di rispetto. C’è troppo dolore, vera sofferenza, dentro la vita di tanti di noi».

Storie di conciliazione lavoro-famiglia
Vari aspetti legati alla famiglia, alla condizione dell’anziano fragile o dei bambini con disabilità, tra situazioni specifiche e impegnative, per tratteggiare alla fine un racconto fatto di storie provenienti da diverse città d’Italia: consiste in questo “Ieri come oggi. Storie di conciliazione lavoro-famiglia”, il nuovo documentario di Alessia Bottone, che tratta di un tema quanto mai attuale, come quello della conciliazione tra il lavoro e la famiglia, e che verrà presentato il 29 ottobre a Verona.

Diritto al Braille, diritto di avere un insegnante specializzato
L’insegnante di sostegno deve conoscere il Braille: lo dichiara una Sentenza del Consiglio di Stato, che ha chiuso una lunga vertenza giudiziaria, passata per due precedenti pronunciamenti del TAR della Calabria, ignorati nei fatti. Ma non solo, andando oltre lo stesso Braille, quella Sentenza, come è stato scritto, «ritiene che il diritto del disabile all’istruzione e all’integrazione scolastica sia preminente, al punto da obbligare l’istituzione scolastica a ricorrere anche a canali diversi dal mero attingimento delle graduatorie, per reperire un insegnante di sostegno specializzato».

Il docente di sostegno non può fare supplenza: “È anticostituzionale”
Una circolare dell’Ufficio scolastico regionale della Puglia ribadisce il divieto di impiegare il docente di sostegno come supplente. “Oltre ad essere inadempimento contrattuale, comporta l’illecita preclusione di un diritto costituzionalmente garantito”. Il caso sollevato dall’infortunio di un ragazzo disabile nel momento in cui l’insegnante di sostegno faceva supplenza.

Un prezioso lavoro di squadra, che rilancia l’Unità Spinale di Firenze
È importante, l’Accordo siglato tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze e le Associazioni ATP (Associazione Toscana Paraplegici) e Habilia, aderenti alla FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegiche), per potenziare in modo sostanziale l’assistenza alle persone con lesione midollare nella più antica Unita Spinale d’Italia. Si tratta del risultato di un prezioso lavoro di squadra, tanto più significativo, dopo le preoccupazioni espresse nei mesi scorsi su quella stessa struttura. Non resta ora che applicare concretamente quel che ci si è impegnati a fare.

Sclerosi multipla, premiata a Berlino ricercatrice italiana
Lo studio di Franca Deriu indaga se un determinato tipo di esercizio migliora l’attività motoria dei pazienti riducendo la spasticità e aumentando la forza muscolare.

Scienza e ricerca: così le persone sorde dalla nascita ascoltano i volti
Ascoltare il volto è la capacità sviluppata dal cervello delle persone sorde dalla nascita: a dimostrarlo è un recente studio del Centro Mente e Cervello (CIMeC) dell’Università di Trento, pubblicato sulla rivista scientifica PNAS.

Cronicità. Le “Comunità di Pratica” come modello d’avanguardia per la presa in carico complessa
Le Comunità di Pratica possono essere definite come un luogo in cui le persone che condividono un interesse comune, un set di problemi o una passione rispetto ad un certo argomento, approfondiscono la conoscenza e la comprensione di questi aspetti attraverso l’interazione e l’impegno reciproco. Inoltre ogni Comunità di Pratica si struttura e personalizza trovando la propria definizione nella personale modalità di funzionamento.

‘Detective per caso’, un film dove la disabilità non è il tema
In anteprima alla Festa di Roma ‘Detective per caso’, film di Giorgio Romano interpretato dagli attori disabili e normodotati dell’Accademia L’arte nel Cuore. Il film e? una commedia che tratta temi sociali importanti con leggerezza, declinata in modo da poter sottolineare il talento degli artisti disabili.  Hanno aderito al progetto tanti attori italiani tra cui Claudia Gerini, Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Lillo, Stella Egitto, Stefano Fresi, Massimiliano Bruno.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) sezione di Pisa.
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.