Newsletter del centro Informare un’h, 29 agosto 2019

Toscana, mobilità delle persone con disabilità motoria, bando aperto fino al 31 ottobre
Aperto dal 1 agosto al 31 ottobre 2019 il primo bando per ottenere i contributi economici stanziati dalla Regione Toscana per la mobilità delle persone con disabilità motoria permanente. Esso è destinato a chi ha sostenuto le spese relative all’acquisto o modifiche all’autoveicolo o al conseguimento della patente nel corso del 2018. Tutti i dettagli.

A Massa – Carrara, l’incontro “La Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e le buone prassi”
Si terrà il prossimo 13 settembre, presso la sede della Provincia di Massa Carrara, l’incontro pubblico “La Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e le buone prassi”, promosso dalla Consulta Provinciale Disabilità di Massa – Carrara e dall’Associazione Famiglie Portatori di Handicap (AFAPH Onlus). In occasione dell’evento – al quale interverrà anche Giampiero Griffo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità, nonché uno dei “padri costituenti” della stessa Convenzione ONU – è prevista la consegna ai Sindaci coinvolti nell’iniziativa di una copia della Convenzione ONU accompagnata dalla richiesta di adozione nei rispettivi Comuni.

La prima Risoluzione sulla disabilità del Consiglio di Sicurezza dell’ONU
Mai prima d’ora il Consiglio di Sicurezza dell’ONU si era occupato di disabilità in modo specifico. Lo ha fatto per la prima volta in giugno, approvando una Risoluzione con cui chiede agli Stati Membri e alle parti direttamente coinvolte di tutelare le persone con disabilità in situazioni di guerra, in particolare da violenze e abusi, garantendo tra l’altro che abbiano accesso alla giustizia, ai servizi di base e all’assistenza umanitaria senza alcun ostacolo. Il documento costituisce un’ulteriore pietra miliare sulla strada del rispetto dei diritti delle persone con disabilità nel mondo.

Inghilterra, quelle mani addosso che “restringono la vita” alle donne con disabilità
Per le donne con disabilità essere toccate senza il loro consenso è un’esperienza quotidiana: è questa la conclusione a cui è giunta Hannah Mason-Bish, una criminologa all’Università del Sussex, che, su questo tema, sta conducendo una ricerca e ha recentemente pubblicato un articolo su «The Independent». Spesso, chi lo fa, è convinto di prestare aiuto. In alcuni casi è un pretesto per molestare le donne.

Agevolazioni fiscali sulle spese sanitarie, aggiornata la guida dell’Agenzia delle Entrate
754 milioni: sono queste le spese sanitarie sostenute dai cittadini italiani nel periodo d’imposta 2018 e comunicati all’Agenzia delle Entrate da farmacie, studi medici, cliniche e ospedali. Un dato importante che, unitamente alla recente emanazione di diverse circolari volte a fornire istruzioni e chiarimenti per compilare correttamente la dichiarazione dei redditi, ha indotto l’Agenzia stessa ad aggiornare la guida su “Le agevolazioni fiscali sulle spese sanitarie”. Al suo interno è presente anche un capitolo dedicato alle spese mediche generiche e a quelle di assistenza specifica necessarie nei casi di grave e permanente invalidità o menomazione, sostenute dalle persone con disabilità.

10 cose che ogni persona con sindrome di Down vorrebbe che tu sapessi
Si intitola così il libro di imminente uscita, curato da Anna Contardi, coordinatrice nazionale dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), ricco di utili informazioni, ma anche di preziose testimonianze, «per conoscere più da vicino questi nostri compagni di viaggio», come è stato scritto, il tutto a comporre un vero e proprio “decalogo”, del quale alcuni punti si possono sintetizzare così: «Prima di tutto siamo persone», «Non siamo tutti uguali», «Diventare autonomi si può», «Anche noi diventiamo grandi» e «Vogliamo andare a vivere da soli».

Torna RiSotto al Castello
Dopo il grande successo della I° Edizione – oltre 10.000 visitatori! – sabato 14 settembre torna, a Milano, in Piazza del Cannone, all’ombra del Castello Sforzesco e nella splendida cornice di Parco Sempione, “RiSotto al Castello”, l’evento dedicato al RE della cucina milanese: il risotto.

Crisi di governo, il bilancio delle promesse “sociali”
I dati di “CheckPoint Promesse”. Su 100 impegni, 26 sono stati mantenuti. Tra questi, chiusura dei porti alle Ong, reddito di cittadinanza, ministero per le disabilità. Niente di fatto per aumento pensioni d’invalidità e salario minimo. Disposto monitoraggio campi rom.

Alunni autistici, la sentenza del Tar: «Assistenti qualificati per i bambini»
Il Tar di Salerno sancisce l’obbligo del Comune di Avellino ad assegnare l’assistente specialistico formato ABA, «in grado di fornire un concreto apporto al minore, sulla base del piano educativo individualizzato PEI». La sentenza, definita storica dal presidente di Angsa Campania, Claudia Nicchiniello, segna un nuovo tassello nella rapporto tra soggetti autistici con Comune e Asl. Nello specifico, a ricorrere al Tar, sono stati i genitori di un alunno irpino di scuola primaria, affetto da una gravissima forma di autismo. Per diverso tempo è stato assistito dai volontari del servizio civile.

L’affido familiare delle persone con disagio psichico: cos’è e come funziona
Si chiama Iesa, che vuol dire “Inserimento etero familiare supportato per adulti” con problemi di salute mentale. Una pratica, questa, che solo negli ultimi anni comincia a diffondersi anche nel nostro Paese. Ma che ha origini molto antiche.

Ikea progetta case a prova di Alzheimer
L’azienda di mobili ha avviato un progetto pilota in Svezia in collaborazione con Skanska per la progettazione di sei abitazioni. «È sempre più in rialzo il costo necessario per prendersi cura degli anziani. È molto più economico per la società e il pubblico offrire loro un servizio a casa», ha sottolineato Jonas Spangenberg, CEO di BoKlok che segue il progetto.

Dalla disabilità alle adozioni: i film “sociali” al festival di Venezia
Sono oltre dieci le opere che, più o meno direttamente, affrontano diverse questioni sociali: diritti delle donne, violenza domestica, adozioni, disabilità e carcere. Dai film in concorso agli eventi collaterali.

Non eroi, ma normali storie di inclusione
«Per il futuro speriamo di leggere sempre di più storie di ordinaria inclusione in cui nessuno sia eroe, ma normale attore di un processo di crescita per il singolo e per l’intero sistema scolastico»: lo scrive Veronica Asara, commentando la notizia diffusa qualche tempo fa, riguardante una mamma che ha scelto, pare su richiesta della scuola, di seguire in classe il proprio figlio con autismo, ricoprendo di fatto, il ruolo dell’insegnante di sostegno e giungendo lei stessa, al conseguimento del diploma insieme al figlio.

E la chiamano estate ovvero La nostra quotidiana “ordinaria diversità”
«Chi ha una persona disabile in famiglia – scrive Irene Gironi Carnevale -, e nella fattispecie un figlio, vive l’estate come un incubo, a meno che non goda di una casa in un luogo di vacanza e di parenti/operatori/amici tuttofare disponibili per tutto il periodo estivo a interagire e aiutare nella gestione. Si guarda il calendario, pensando che quando si sarà rientrati nella routine quotidiana tutto sembrerà meno drammatico e si fa la “stecca”, come i carcerati o i militari di una volta, smarcando mentalmente i giorni che ci riportano alla nostra quotidiana “ordinaria diversità”».

Per la prima volta in Italia arriva a Torino il Care passport in Pronto soccorso per disabili e malati cronici
L’iniziativa, che punta ad agevolare i pazienti cronici e disabili eliminando determinati disagi e permettendo di ridurre i tempi di attesa, si inserisce nel più ampio progetto “TrattaMI Bene” messo in campo dalla Città della Salute di Torino, con cui i i pazienti suggeriranno agli ospedali alcune concrete misure per realizzare l’umanizzazione delle cure.

Inquinamento e malattie mentali. Quanto è forte il legame?
Secondo l’Oms l’inquinamento atmosferico uccide 7 milioni di persone ogni anno – equivalenti a 13 morti ogni minuto – più del totale combinato di guerra, omicidi, tubercolosi, Hiv, Aids e malaria. Tuttavia, il suo legame con le malattie mentali resta controverso, nonostante un ampio studio pubblicato da Plos Biology avvalori fortemente questa ipotesi.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.
Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.