Menu Chiudi

Newsletter del centro Informare un’h, 6 maggio 2021

La cura delle persone con disabilità nella preistoria
La circostanza che la cura delle persone con disabilità sia presente sin dal Paleolitico e sia trasversale a diverse specie, sembra dimostrare che le strategie di cooperazione facciano parte di quelle pratiche efficaci che la selezione naturale ha reso durature. Sono queste le conclusioni a cui è giunto Fabio Martini, professore onorario di Paletnologia dell’Università di Firenze e presidente del Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria, esaminando diversi casi studio individuati nell’ambito dell’archeologia preistorica.

Il Disegno di Legge Zan e le nostre responsabilità nelle vite degli altri
Non agire la violenza in prima persona ci mette al riparo da ogni responsabilità riguardo ad essa? E ancora: quanta responsabilità abbiamo nelle vite degli altri? Tanta, se non sosteniamo la predisposizione degli strumenti necessari per sanzionare le discriminazioni e le violenze ai danni di gruppi di persone che vi sono particolarmente soggette. In alcune circostanze anche “non fare” è un comportamento colpevole.

La Toscana assegna i fondi per le persone con disabilità gravissima
Con una recente Delibera la regione Toscana ha stanziato quasi 19 milioni di euro per le alle persone con disabilità gravissime. Le risorse sono state ripartite tra 16 Società della Salute e 10 Zone distretto. Ad oggi le persone con persone con gravissime disabilità della Toscana che hanno ricevuto un contributo per il sostegno all’assistenza al domicilio sono ad oggi circa 1.640.

Minori con autismo: “Il genitore al centro della terapia”
I genitori di minori con autismo sono riconosciuti come i principali esperti/e del proprio figlio o della propria figlia, ed è determinante che gli operatori e le operatrici del sistema sanitario e socio-pedagogico li ascoltino e cooperino con loro all’elaborazione di un progetto di vita che abbia un senso per ogni singolo ragazzo e ragazza. Sarà centrato su questo tema il seminario online dal titolo “Il genitore al centro della terapia”, un evento organizzato dall’Associazione pecciolese Tarta Blu, che si terrà il prossimo sabato 8 maggio, e si avvarrà della professionalità di Costanza Colombi, psicologa e ricercatrice di rilevanza internazionale.

“Io per lei”, la campagna che mette al centro le mamme che credono nella ricerca
In vista della prossima Festa della Mamma, l’1e il 2 maggio torna “Io per lei”, la campagna della Fondazione Telethon per celebrare le mamme “rare”. Essa si compone di diverse attività. Da un lato prevede una raccolta fondi volta a sostenere la ricerca scientifica attraverso la vendita dei Cuori di biscotto, che costituisce un atto di solidarietà verso le mamme di bambini e bambine con una malattia genetica rara. Dall’altro lato si presenta come un racconto corale che mette al centro le mamme “rare” e il loro impegno.

Una delegazione UILDM ha incontrato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
Il 3 maggio scorso, nell’ambito delle celebrazioni per i 60 anni della nascita della UILDM, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto in udienza privata una delegazione della stessa. Quest’ultima ha portato al Presidente della Repubblica il saluto delle 66 Sezioni locali presenti in tutta Italia, sottolineando l’impegno dell’Associazione per l’inclusione sociale delle persone con disabilità e la ricerca scientifica, che costituiscono i due pilastri su cui l’Associazione stessa è stata edificata.

Storia di Viviana, atleta Special Olympics che non finisce di sorprendere
Viviana ha 40 anni e una vita serena e piena di interessi artistici, musicali e sportivi, nonostante le grosse difficoltà iniziali, dovute a una disabilità intellettiva che ha richiesto tempi lunghi per una diagnosi certa. Ne raccontiamo la storia, dai tempi della scuola all’incontro con Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, che dopo tanti passaggi, l’ha portata ad essere convocata per i Giochi Mondiali Invernali Speciali Olympics di Kazan 2022. «Viviana ci ha sorpresi, ancora un volta!», dicono i genitori.

FISH incontra il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale
A seguito dei numerosi episodi di violenza ai danni di persone con disabilità accaduti nell’ultimo periodo, alcuni dei quali all’interno di strutture residenziali per persone con disabilità, la Federazione Italiana Superamento Handicap ha chiesto un incontro al Garante Nazionale dei Diritti delle Persone Detenute o Private della Libertà Personali, Mauro Palma, per dire basta alla segregazione, monitorare le strutture per persone vulnerabili, nella necessità di promuovere la deistituzionalizzazione delle strutture segreganti.

Assistenti all’autonomia e alla comunicazione: profili unici sì, ma non solo!
«Urge certamente – scrive Paola Di Michele – un’uniformità nazionale e dei profili unici per gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione degli alunni e delle alunne con disabilità, come stabilito dal Decreto Legislativo 66 del 2017. Il timore, però, è da una parte che nella stesura dei nuovi profili non venga coinvolto chi questo lavoro lo fa sul campo, sapendo cosa serve e come farlo, dall’altra che senza riconoscimenti formali, si arrivi solo ad una scatola vuota, l’ennesima richiesta di doveri senza alcun diritto in cambio, per figure realmente fondamentali ai fini dell’inclusione».

Disabili, nel Pnrr entra la legge quadro votata dal Conte 1 (e mai attuata). Tra le lacune: l’assenza di fondi per l’inclusione lavorativa
Secondo la FISH nel testo “ci sono buoni punti di partenza nel testo, in àmbito di scuola, di lavoro, di progettazione della vita indipendente”. Ma l’esperto Giacobini mette in evidenzia il rischio che si tratti solo di interventi settoriali. L’applicazione del provvedimento spetterà all’Osservatorio voluto dai governi Conte: “Continuità positiva”.

2021 INU: il futuro delle città accessibili
Le iniziative dell’Istituto Nazionale di Urbanistica continuano ad essere diverse e sempre all’insegna del miglioramento della qualità della vita per i cittadini anche grazie al Progetto Città accessibili a tutti.

I lavoratori con sindrome di Down in un album
Nel 1992 l’Aipd ha inserito la prima persona con sindrome di Down in un luogo di lavoro. Oggi gli occupati a tempo indeterminato della rete dell’Associazione italiana persone Down sono 175. Alcuni di loro sono ritratti nelle figurine dell’album dei “campioni”: per completarlo l’associazione si rivolge a privati e aziende. E lancia l’hashtag #IwantWork.

Terapie interrotte, Dad impossibile e isolamento. La vita in pandemia dei ragazzi autistici: «Ripartiamo dalla pizzeria»
L’1 maggio dieci giovani autistici verranno assunti, con contratto a tempo indeterminato, da PizzAut. Faranno i barman, i camerieri e i pizzaioli. Torneranno a vivere dopo un anno di pandemia che li ha visti costretti a casa, da soli, davanti a un pc.

Scuola: come sono visti i bambini autistici dai propri coetanei?
Come sono visti i bambini con disturbi dello spettro autistico dai propri coetanei? La neuropsichiatra infantile Graziella Fava Vizziello se lo è chiesto più di quarant’anni fa quando è stata chiamata ad occuparsi del Centro medico psicopedagogico di Padova e, tra le prime Italia, ha promosso un progetto di inclusione tra bambini normotipici e bambini autistici.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF)nel 2011, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.
Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.

 

Ultimo aggiornamento il 6 Maggio 2021 da simona