Newsletter del centro Informare un’h, 9 maggio 2018

Anche la FIRST ratifica il Secondo Manifesto delle Donne con Disabilità
Si chiama FIRST (Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità), è una realtà molto giovane (si è costituita nel 2017), ma già molto attiva in tanti ambiti. Ora, ai già numerosi impegni, se ne aggiunge uno nuovo, che deriva dall’aver ratificato il “Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”.

No al continuo impoverimento della più antica Unità Spinale d’Italia
«L’Unità Spinale Unipolare di Firenze per la quale le persone paraplegiche hanno fatto tante lotte, la prima in Italia a livello europeo, esempio sul quale sono state avviate tutte le altre Unità Spinali Unipolari italiane, è in serio pericolo»: a denunciarlo sono le ONLUS Habilia e ATP (Associazione Toscana Paraplegici), pienamente sostenute anche dalla FAIP (Federazione Associazioni Italiane Parateraplegici), il cui presidente Vincenzo Falabella chiede un’assunzione di responsabilità politica da parte della Regione Toscana, per rilanciare anziché impoverire quella storica struttura.

Lucca, Festival del Volontariato: l’Italia delle tribù aperte e le sue storie
Torna nella città toscana l’incontro nazionale dei volontari. Tre giorni di eventi, dall11 al 13 maggio, 100 relatori e 25 convegni. Stavolta il titolo è: “Mettiamoci Scomodi”, l’ottava edizione della rassegna “di chi non si rassegna”.

Disabili senza protezione: a Prato un piano da 600.000 euro
Prato, progetti di vita personalizzati, co-housing, laboratori e mini-appartamenti: “Dopo di noi” durerà tre anni e sarà gestito da Società della salute e cooperative.

Lavorare tutti insieme e partire dalle scuole: cultura e disabilità
Pier Angelo Tozzi presenta il programma della Consulta: «L’obiettivo è coinvolgere e sensibilizzare la comunità».

Arrivano i “Progetti del Cuore” con un mezzo per i disabili
Arrivano a Cecina (LI) i “Progetti del Cuore”, l’associazione che si occupa di garantire il servizio di trasporto sociale gratuito, ai cittadini con disabilità. Sul territorio verrà presto fornito un mezzo in comodato d’uso gratuito per una durata di quattro anni, durante i quali il servizio sarà garantito e gestito in maniera integrale: dall’allestimento del mezzo per il trasporto disabili, alla gestione delle spese.

Impasse istituzionale: doppio danno per i Cittadini con disabilità
Ad oltre 60 giorni dalle consultazioni elettorali il Paese è ancora privo di un Governo che possa operare nel pieno delle sue funzioni. Se ciò rappresenta un danno per tutti i Cittadini, lo è ancora di più per le persone con disabilità e per le loro famiglie. Il comunicato della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

Approvate le Linee guida per il bilancio sociale degli enti di Terzo settore
Sono state approvate oggi dal Consiglio Nazionale del Terzo Settore (CNTS), che ha anche scelto il suo rappresentante all’interno del Comitato di gestione della Fondazione Italia Sociale: l’avvocato Gabriele Sepio.

Dopo di noi: in cinque anni crollerà la capacità assistenziale dei caregiver
Il 35% delle famiglie metterebbe a disposizione un appartamento per il dopo di noi del proprio figlio e il 43% è disposto a mettersi insieme con altre famiglie. Il dato emerge dall’indagine di quattro cooperative sociali di Prato per progettare il dopo di noi. Nel giro di cinque anni triplicheranno le situazioni in cui i caregiver riusciranno a garantire solo un’assistenza bassa: dal 18% di oggi al 60.

Ad Asti i disabili psichici sperimentano l’autonomia con il volontariato
Dalla cura dei giardini alla gestione dei magazzini per le strutture caritative del territorio: grazie al progetto “Allarghiamo il cerchio” promosso dal Csv locale, 16 persone con disturbi mentali sono diventate volontari per una rete di 22 associazioni.

Nuovi dati statistici sull’autismo
Nell’ultimo mese sono stati pubblicati gli ultimi dati ISTAT sulla prevalenza dell’autismo negli scolari in Italia nel 2016-2017, tra i 7 e i 9 anni, e quelli dei CDC di Atlanta (i Centri per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie degli Stati Uniti), riguardanti un’indagine eseguita nel 2014 sulla prevalenza dell’autismo fra i bambini di 8 anni in undici Stati degli USA. In entrambi i casi si registra una crescita della prevalenza, che meriterebbe certamente un aumento delle attenzioni e delle risorse dedicate a questo problema.

Sclerosi multipla, colpiti 114 mila italiani: la malattia costa 5 miliardi di euro l’anno
Cronica, imprevedibile e spesso invalidante. Nel mondo 3 milioni di persone vivono con la sclerosi multipla, una malattia autoimmune che fa registrare una diagnosi ogni tre ore ed è maggiormente diffusa tra le popolazioni che vivono alle latitudini settentrionali, più lontane dall’equatore.

Vivissime congratulazioni, dottoressa Giulia!
«L’obiettivo della laurea non è proponibile a tutte le persone con sindrome di Down, ma fa piacere poter festeggiare successi come quello di Giulia, alla quale auguriamo di trovare presto un’occupazione»: lo dichiarano dall’AIPD Nazionale (Associazione Italiana Persone Down), segnalando la laurea a pieni voti (con lode), conseguita nei giorni scorsi presso l’Università di Napoli L’Orientale da Giulia Sauro, giovane con sindrome di Down, che ha discusso una tesi sulla Rivoluzione Francese.

Disabilità da patologie oncologiche. Protocollo sperimentale siglato da Regione Lazio, Inps e Ifo. Pratiche più veloci per l’invalidità
Si tratta di un primo Protocollo Sperimentale per la tutela della disabilità da patologie oncologiche, finalizzato all’ottimizzazione della procedura di richiesta di invalidità, sia nel Lazio che su tutto il territorio nazionale. L’intesa permetterà l’attivazione tempestiva della pratica presso l’Inps e sarà eseguita direttamente dallo specialista oncologo al momento della diagnosi.

Salute mentale. “Servizi garantiti solo ai malati gravi”. La denuncia della Rete Sostenibilità e Salute
Per la Associazione, che raggruppa a sua volta 27 soggetti associativi e professionali, l’accesso ai servizi di salute mentale è garantito esclusivamente a quei cittadini che versano in condizioni gravi e di grande crisi, esponendo i pazienti meno gravi e in condizioni di maggior svantaggio socio-economico, al rischio di peggioramento o cronicizzazione, con grandi ricadute in termini di costi economici e sociali.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.

 

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) sezione di Pisa.

Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.