Menu Chiudi

Nuove strategie per la presa in carico di donne con disabilità vittime di violenza

Si terrà il prossimo 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità, l’interessante tavola rotonda online dal titolo “Nuove strategie per l’emersione e la presa in carico di donne con disabilità vittime di violenza”. L’evento è organizzato dallo Sportello CHIAMA chiAMA, il recente servizio antiviolenza con specifica attenzione alle donne con disabilità diverse gestito congiuntamente dall’Associazione MondoDonna onlus e dall’AIAS di Bologna.

 

Una donna strige a sé un cuscino con aria malinconica. Alla sua destra si intravede una finestra dalla quale filtra una luce che le illumina parzialmente il viso.

Si parlerà di esperienze nazionali ed europee alla tavola rotonda online Nuove strategie per l’emersione e la presa in carico di donne con disabilità vittime di violenza”, che si terrà il prossimo 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità. L’evento è organizzato dallo Sportello CHIAMA chiAMA, il recente servizio antiviolenza con specifica attenzione alle donne con disabilità diverse gestito congiuntamente dall’Associazione MondoDonna onlus e dall’AIAS di Bologna (Associazione Italiana Assistenza Spastici). Inaugurato lo scorso maggio, lo Sportello è molto attivo nella realtà bolognese. Alla tavola rotonda, che si svolgerà dalle ore 14.30 alle 17.30, interverranno figure di elevato profilo: Loretta Michelini, presidente Associazione MondoDonna Onlus, Gianluca Pizzi, presidente AIAS di Bologna, Francesca Serra, dell’Ufficio Otto per Mille, Tavola Valdese, referente Progetti Italia, Maria Cristina Pesci, medica, psicoterapeuta, esperta e collaboratrice dell’AIAS Bologna, Corine Giangregorio e Margherita Borri, operatrici dello Sportello per Donne con disabilità CHIAMA chiAMA, Rosalba Taddeini, responsabile dell’Osservatorio sulla violenza contro le donne con disabilità dell’associazione Differenza Donna di Roma, Giada Morandi,  coordinatrice progetto “Il Fior di Loto”, ambulatorio ginecologico per donne con disabilità e centro antiviolenza di Torino, e Roberto Mazzini, referente progetto europeo VIVIEN sulla violenza contro le donne e focus sulla disabilità per la Giolli Società Cooperativa di Parma. (S.L.)

 

Nota bene: per partecipare alla tavola rotonda è necessaria l’iscrizione, da effettuarsi al seguente link. In seguito alla compilazione del modulo online gli/le iscritti/e riceveranno una e-mail con tutte le informazioni per collegarsi all’evento il giorno 3 dicembre 2020.

Per informazioni: telefono 337 1201876, e-mail webinar@mondodonna-onlus.it

 

Vedi anche:
Pagina dello “Sportello CHIAMA chiAMA
MondoDonna Onlus
AIAS di Bologna – Associazione Italiana Assistenza Spastici
Bologna, organizzazione e dati del servizio antiviolenza per le donne con disabilità, intervista a Giovanna Casciola (MondoDonna), Valentina Fiordelmondo (AIAS di Bologna) e altre operatrici del servizio antiviolenza per donne con disabilità di Bologna, a cura di Simona Lancioni, «Informare un’h», 17 settembre 2020.
Simona Lancioni, Bologna, nuovo sportello antiviolenza per le donne con disabilità, «Informare un’h», 27 aprile 2020.
Sezione del centro Informare un’h dedicata al tema “La violenza nei confronti delle donne con disabilità”.
Sezione del centro Informare un’h dedicata al tema “Donne con disabilità”.

 

Ultimo aggiornamento il 25 Novembre 2020 da simona