Menu Chiudi

Sorgerà a Pisa il Parco di Mau e sarà il parco di tutti

Sarà dedicato a Maurizio Alberti, il tifoso del Pisa morto il 24 gennaio 1999 in seguito ad un arresto cardiaco durante la partita Spezia-Pisa, il nuovo parco pubblico che verrà realizzato a Pisa, nella zona della Piagge, con giochi accessibili anche ai bambini disabili.

 

I tifosi della Curva Nord del Pisa espongono sugli spalti uno striscione che invita a sostenere economicamente la realizzazione del Parco di Mau.
I tifosi della Curva Nord del Pisa espongono sugli spalti uno striscione che invita a sostenere economicamente la realizzazione del Parco di Mau.

Sorgerà a Pisa, a fianco della biblioteca comunale Sms-Biblio, in prossimità del Viale delle Piagge (il bellissimo viale che costeggia gli argini del fiume Arno fin dentro la città), il nuovo parco pubblico dedicato a Maurizio Alberti. Maurizio Alberti – Mau, per gli amici della Curva Nord – è il tifoso del Pisa morto il 24 gennaio 1999 in seguito ad un arresto cardiaco durante la partita Spezia-Pisa. Un tristissimo episodio che però ha avuto il merito di richiamare l’attenzione sul tema della sicurezza e del primo soccorso negli stadi.

Il progetto del Parco di Mau, nasce proprio dalla collaborazione tra il Comune di Pisa e i tifosi della Curva Nord, avrà un costo complessivo di circa quattrocentomila euro, e riguarderà un’area di seimila metri quadrati. A tal fine il Comune ha già pubblicato il bando del primo lotto di interventi che dovrebbero iniziare entro l’estate. «PisaToday» ha reso pubblica una descrizione dei lavori in cantiere: «verrà realizzata una piazza da 300 metri quadrati, pavimentata con gomma antitrauma, dove verranno installate attrezzature ludiche accessibili anche ai disabili. Lungo i vialetti di accesso al parco verranno installati play panels con giochi per stimolare le capacità sensoriali e intuitive. L’accesso principale sarà a lato della biblioteca Sms, con un ingresso secondario da via Prinetti dove è stata individuata un’area per un parcheggio riservato ai disabili. Prevista anche una scalinata pedonale di accesso all’area fitness sulle Piagge.»

Allo stanziamento iniziale del Comune (centocinquantamila euro più IVA) si sommano le donazioni raccolte dai tifosi della Curva Nord attraverso una raccolta fondi specificamente finalizzata all’acquisto di attrezzature ludiche accessibili anche ai bambini disabili da installare nel parco. Anche quando, per i tifosi, il progetto del parco era ancora in fase embrionale, l’idea di inclusività appariva già nitida ed inequivocabile, scrivevano infatti nel sito realizzato per promuovere il progetto: «È diverso tempo che abbiamo un sogno nel cassetto: vedere un area verde cittadina munita di spazi e giochi accessibili a TUTTI. TUTTI per noi è sinonimo di uguaglianza di parità di diritti tra persone di qualsiasi età e con qualsiasi problematica (sia essa economica, fisica o mentale). Desidereremo vedere un parco dove TUTTI possano conoscersi, socializzare e giocare INSIEME! La voglia di veder realizzato questo sogno si rafforza giorno dopo giorno portandoci così ad incontrare, in questo ultimo mese, la maggior parte di associazioni pisane che operano sul territorio e che si occupano di queste tematiche: associazioni che ogni giorno vivono e toccano con mano queste situazioni. Questi incontri ci sono serviti a rafforzare ulteriormente la volontà di concretizzare la nostra idea attraverso il nostro progetto: “IL PARCO DI TUTTI…!!!”»

E le associazioni hanno risposto. Queste, ad esempio, le considerazioni espresse dalla UILDM Sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) nei giorni scorsi: «Noi come UILDM di Pisa, insieme alle altre associazioni, siamo orgogliosi di aver partecipato alla realizzazione di questa area e soprattutto per aver contribuito a rendere migliore la nostra città rendendola sempre più accessibile e più inclusiva.»

Queste invece le parole di Paolo Ghezzi, vicesindaco con delega ai parchi e al verde pubblico: “Un esempio virtuoso di sinergia per migliorare la città ottimizzando le risorse a disposizione. Un valore aggiunto di questo parco è la progettazione partecipata con l’obiettivo della sua completa accessibilità. Per questo, insieme ai ragazzi della Curva Nord, che desidero ringraziare per aver proposto all’amministrazione questa idea, sono state coinvolte già in fase di progettazione le associazioni che ogni giorno sono impegnate nel sostegno alle persone con diverse tipologie di disabilità, condividendo gli indirizzi di base dell’area verde e la scelta delle diverse attrezzature da acquistare. Mi auguro davvero che alla fine dell’estate si possa regalare alla città questa nuova area attrezzata e sono certo che la raccolta fondi promossa dai ragazzi della curva avrà il successo che merita”.

Simona Lancioni
Responsabile del centro Informare un’h di Peccioli (PI)

 

Per approfondire:

Il parco di Mau… il parco di tutti

Viale delle Piagge: un nuovo parco verde in ricordo di Maurizio Alberti, «PisaToday», 20 gennaio 2017.

Maurizio Alberti, una tragedia dimenticata ma anche nascosta, «Il Tirreno», 31 gennaio 2004.

 

Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2017

 

Ultimo aggiornamento: