Menu Chiudi

Toscana, assegnati oltre 3 milioni di euro per il “dopo di noi”

Con una Delibera dello scorso 9 marzo la Regione Toscana ha stanziato oltre 3 milioni di euro volti a finanziare progetti per il “dopo di noi” delle persone con disabilità grave. La stessa Delibera definisce il riparto dei fondi alle Zone Distretto e alle Società della Salute.

 

Un giovane uomo con sindrome di Down assieme al suo caregiver.

Con la Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 308 del 9 marzo 2020 è stato approvato uno stanziamento di 3.117.100 di euro per finanziare progetti di assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare (Legge 112/2016, cosiddetta Legge sul “dopo di noi”). La stessa Delibera definisce il riparto dei fondi alle Zone Distretto e alle Società della Salute (Allegato A).

Stando al Quarto Rapporto sulla Disabilità in Toscana 209/2020 attualmente sono attivi 28 progetti di “dopo di noi” articolati in 26 ambiti territoriali. La Delibera in questione mira a garantire la prosecuzione degli interventi previsti dalla Legge 112/2016 e recepiti con atti regionali, e più specificatamente per assicurare, nell’anno 2020, la continuità delle azioni programmate relative ai progetti già approvati. A tal fine, le risorse sono così distribuite: Azienda USL Toscana Nord Ovest 1.059.814 euro, Azienda USL Toscana Sud Est 691.995 euro, Azienda USL Toscana Centro 1.365.291 euro. (Simona Lancioni)

 

Normativa di riferimento:

Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 308 del 9 marzo 2020, Assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare – Anno 2020: prosecuzione degli interventi previsti dalla legge 112/2016 e programmati con DGR 753/2017. Allegato A (riparto alle Zone Distretto e alle Società della Salute della Toscana).

Legge n. 112 del 22 giugno 2016, Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare.

 

Ultimo aggiornamento: