Toscana, mobilità delle persone con disabilità motoria, bando aperto fino al 31 ottobre

Aperto dal 1 agosto al 31 ottobre 2019 il primo bando per ottenere i contributi economici stanziati dalla Regione Toscana per la mobilità delle persone con disabilità motoria permanente. Esso è destinato a chi ha sostenuto le spese relative all’acquisto o modifiche all’autoveicolo o al conseguimento della patente nel corso del 2018. Tutti i dettagli.

 

Particolare di una persone con disabilità motoria che entra in una macchina rossa.

Particolare di una persona con disabilità motoria che entra in una macchina rossa.

Firenze. È aperto il bando per ottenere i contributi economici per la mobilità delle persone con disabilità motoria permanente. L’intervento, previsto da un’apposita legge regionale, è stato ampliato da una delibera approvata dalla giunta nel maggio scorso [Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 602 del 6 maggio 2019, e relativo Allegato A, N.d.R.] che ne ha aumentato le risorse, su proposta dell’assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi.

Il bando è consultabile e scaricabile sul portale per la disabilità Toscana Accessibile e al seguente link:  http://www.uslcentro.toscana.it/index.php/avvisi/446-altri-avvisi/15639-avviso-per-la-concessione-di-contributi-economici-legge-regionale-81-2017-interventi-atti-a-favorire-la-mobilita-individuale-e-l-autonomia-personale-delle-persone-con-disabilita

“Come Regione, cerchiamo in tutti i modi di promuovere e favorire l’autonomia e la mobilità delle persone con disabilità – spiega lassessore Saccardi - Questo bando è un ulteriore strumento finanziario a sostegno della vita indipendente dei disabili. Mi auguro che quante più persone possibile possano accedervi”.

I contributi, per un totale di 400.000 euro, che la Regione Toscana concede in base alla legge regionale 81/2017, sono finalizzati a coprire le spese sostenute per l’acquisto di autoveicoli nuovi o usati, adattati o da adattare, modifica degli strumenti di guida, per il trasporto delle persone con disabilità motoria, conseguimento delle patenti di guida delle categorie A, B e C speciali.

Possono presentare la domanda le persone con disabilità motoria permanente, i genitori o componenti del nucleo familiare. Questi i requisiti necessari: essere residente in Toscana, non aver presentato, ad altre pubbliche amministrazioni, domanda di contributo per le stesse finalità nei 24 mesi precedenti e avere un valore dell’indicatore Isee, riferito al nucleo familiare del beneficiario, non superiore a 36.000 euro.

Il primo bando, aperto dal 1 agosto al 31 ottobre 2019, è destinato a chi ha sostenuto le spese relative all’acquisto o modifiche all’autoveicolo o al conseguimento della patente nel corso del 2018.

Per i contributi per le spese sostenute nel 2019 si dovrà presentare domanda con il secondo bando, che sarà attivo dal 15 gennaio 2020 al 15 aprile 2020.

Il bando e la concessione dei contributi sono gestiti dal Centro Regionale per l’Accessibilità, che ha sede nella Asl Toscana centro, e a cui ci si può rivolgere per maggiori informazioni.

Le domande saranno oggetto di un’apposita istruttoria da parte del CRA, che determinerà il contributo spettante; entro 30 giorni dalla data di conclusione di ciascuna finestra di apertura del bando, verranno redatte le graduatorie, che saranno poi approvate dalla Asl Toscana centro.

I contributi, modulati in base all’Isee, verranno erogati in relazione alle spese sostenute, fino a un massimo del 48%. (Lucia Zambelli)

 

Per informazioni:

CRA Centro Regionale per l’Accessibilità, Via Livornese 277- 50055 Lastra a Signa (FI), tel.  055/8787279 - 335/6984984. Dal martedì al giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, oppure inviando una mail all’indirizzo: cra@regione.toscana.it

Fonte: Toscana Notizie

 

Vedi anche:

Toscana: emanato il regolamento per accedere ai contributi per la mobilità delle persone con disabilità, «Informare un’h», 18 giugno 2019.

Toscana: contributi per favorire la mobilità individuale delle persone con disabilità, «Informare un’h», 30 gennaio 2018.

 

Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2019

Pubblicato in News