Menu Chiudi

Verrà presentato il 9 settembre il secondo volume della “SMAgliante Ada”

Verrà presentato il prossimo 9 settembre il secondo volume a fumetti de “La SMAgliante ADA”, un progetto rivolto alle scuole elementari con l’obiettivo di educare i bambini, le loro famiglie e gli insegnanti all’inclusione delle persone con patologie neuromuscolari come la SMA (atrofia muscolare spinale). L’esperienza quotidiana di Ada, una cagnolina con la SMA che si sposta con una sedia a rotelle elettrica rosso fiammante, diventa l’occasione per parlare del valore della diversità e dell’inclusione. Il progetto è stato ideato dai Centri Clinici NeMO (NeuroMuscular Omnicentre) e dall’Associazione Famiglie SMA.

 

Al cagnolina Ada streccia sulla strada con la sua sedia a rotelle elettrica rossa fiammante, mentre con un gesto della zampa saluta i suoi amici.

La SMAgliante Ada” è un progetto rivolto alle scuole elementari con l’obiettivo di educare i bambini, le loro famiglie e gli insegnanti all’inclusione delle persone con patologie neuromuscolari come la SMA (atrofia muscolare spinale). Il progetto, che è stato ideato dai Centri Clinici NeMO (NeuroMuscular Omnicentre) e dall’Associazione Famiglie SMA, e con il contributo non condizionato di Roche Italia, prevede diverse iniziative, tra le quali la pubblicazione di una serie di volumi a fumetti che daranno vita ad una collana dal titolo “Le avventure della SMAgliante Ada”. La collana si compone di 5 storie che raccontano la vita quotidiana di Ada, una cagnolina interessata dalla SMA. Dopo la presentazione del primo volume, avvenuta nel settembre 2020, il prossimo 9 settembre, a partire dalle ore 11.30, si terrà la conferenza stampa di lancio del secondo volume, che potrà essere seguita in presenza o online.

In particolare il progetto affronta il tema dell’inclusione sociale e scolastica di persone con disabilità motoria utilizzando un linguaggio scelto per raggiungere in modo semplice ed immediato l’immaginario dei bambine e delle bambini coinvolti. Ada vive le sue avventure su una sedia a rotelle elettrica rosso fiammante; ha 12 anni e, come tutti i bambini e le bambine, l’immaginazione è la carta più preziosa che possiede e che rende il mondo un luogo avventuroso, magico e pieno di possibilità: grazie all’aiuto della sua famiglia, della maestra Spilung e dei suoi amici Ada continua a sperimentarsi e a vivere al meglio le relazioni per costruire legami forti con gli altri.

L’esperienza quotidiana di Ada diventa il veicolo per trasferire contenuti e significati complessi e importanti come il valore della diversità in quanto risorsa, l’inclusione come opportunità, la conoscenza scientifica per capire gli altri e soprattutto per mettersi nei loro panni: il volume, infatti, è arricchito da tavole didattiche e scientifiche, grazie alla supervisione scientifica del team del Centro Clinico NeMO, che hanno proprio l’obiettivo di far conoscere la patologia in tutti i suoi aspetti.

Ecco allora che la vita di Ada diventa la vita di tutti: un balletto in perenne equilibrio, in cui grandi malinconie e piccoli disastri si superano insieme. Il messaggio che Ada vuole dare è che la vita è un’avventura che ci rende unici e le diversità non sono altro che le sfide per trovare una strada migliore per se stessi. (S.L.)

 

Per informazioni sul programma e le modalità di iscrizione alla conferenza stampa del 9 settembre alla quale abbiamo fatto riferimento: Stefania Pozzi e Grazia Micarelli, e-mail: ufficio.stampa@centrocliniconemo.it.

 

Vedi anche:

Sito dedicato al progetto “La SMAgliante Ada”.

Centri Clinici NeMO – NeuroMuscular Omnicentre.

Associazione Famiglie SMA.

 

Ultimo aggiornamento il 6 Settembre 2021 da Simona