Menu Chiudi

Newsletter del centro Informare un’h, 27 maggio 2021

La FISH sostiene il DDL Zan per sanzionare i crimini d’odio contro le persone con disabilità
Il Consiglio nazionale della Federazione Italiana Superamento Handicap, nei giorni scorsi, ha deliberato la propria posizione di sostegno al Disegno di Legge Zan, che integra il divieto di discriminazione e violenza per motivi razziali, etnici o religiosi, già disciplinati dalle norme esistenti, con quelli fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità. Un segnale importante per sanzionare i crimini d’odio contro le persone con disabilità, ma anche creare consapevolezza riguardo ad essi.

Chroniqueers, storie di persone LGBTQ+ con malattia cronica
È una riflessione ampia ed importante quella esposta da Mara Pieri, sociologa del Centro per gli Studi Sociali (CES) dell’Università di Coimbra, in Portogallo, sul tema delle persone con disabilità che si identificano anche come parte della comunità LGBTQIA+, in occasione di un recente evento online sull’abilismo organizzato dall’Università La Sapienza di Roma. Nell’occasione Pieri ha illustrato anche il progetto Chroniqueers, un’interessante ricerca svolta da lei stessa sulle esperienze delle persone LGBTQ+ con malattia cronica. Un lavoro dal quale è scaturita una guida rivolta al personale medico-sanitario dal titolo “Pazienti e utenti LGBTQ+ con malattie croniche. Costruire pratiche inclusive nell’accesso alla salute”.

Al via il primo degli eventi digitali per i 60 anni della UILDM, la “ComunicAzione inclusiva”
Il prossimo venerdì 28 maggio si svolgerà “ComunicAzione inclusiva – Le parole si trasformano in azioni per costruire un mondo inclusivo”, il primo dei sei eventi online realizzati per celebrare i 60 anni dalla nascita dell’Unione italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Gravidanza e sclerosi multipla: ieri, oggi e domani
Si intitolerà così il webinar promosso per il 28 maggio dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare), occasione preziosa per porre ad alcuni esperti vari quesiti sugli aspetti pratici della gravidanza e della genitorialità. «A differenza che in passato – sottolineano dall’OMAR – oggi si ritiene che la sclerosi multipla non sia più una controindicazione assoluta alla maternità. A livello individuale, però, la gravidanza va pianificata e serve una presa in carico globale della coppia che affronti questo percorso. In tal senso tre figure chiave sono il neurologo, il ginecologo e lo psichiatra».

Alla ricerca del centro diurno ideale per le persone disabili
DIPOI, il Coordinamento toscano delle organizzazioni per il “Durante e Dopo di Noi”, ed il CESVOT (Centro servizi volontariato della Toscana), organizzano per il prossimo 29 maggio un seminario online dal titolo “Alla ricerca del centro diurno ideale per le persone disabili”. L’evento si propone un momento di confronto fra organizzazioni del Terzo Settore, esperti e familiari per capire quali siano le caratteristiche ideali di un moderno centro diurno per le persone con disabilità.

Il “Superbonus” sull’eliminazione delle barriere: a chi e come
Il “Decreto Rilancio” ha introdotto lo scorso anno il cosiddetto “Superbonus”, ovvero una detrazione del 110% sulle spese sostenute per chi effettui interventi di isolamento termico, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o riduzione del rischio sismico nei propri condomini o abitazioni singole. Una volta eseguito uno di tali interventi, il beneficiario può avvalersene anche su interventi riguardanti l’eliminazione delle barriere architettoniche. Un dettagliato approfondimento curato dal Centro Studi Giuridici HandyLex.org spiega a chi e come è rivolta la detrazione.

Pillole di ricerca sull’autismo
Autismo maschile e autismo femminile, autismo e modello in chiave epigenetica, microbiota e autismo: sono questi i tre aspetti che verranno approfonditi nel seminario online intitolato “Ricerca in pillole”. L’evento è organizzato dalla Tarta Blu, associazione pecciolese impegnata sui temi della disabilità e dell’autismo, per il prossimo 29 maggio.

Il riconoscimento della lingua dei segni italiana e le opzioni della Convenzione ONU
Lo scorso 19 maggio è stato approvato il cosiddetto “Decreto Sostegni”. Al suo interno sono contenute anche alcune disposizioni sul riconoscimento della lingua dei segni italiana (LIS) e della figura dell’interprete della stessa. Alcune persone sorde gioiscono e parlano di giorno storico, altre esprimono grande disappunto. Si registra nella realtà una contrapposizione che però non sembra trovare corrispondenza nel dettato della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Riconosciuta la LIS. Ma solo per chi è sordo. Denuncia di due mamme
La LIS (lingua dei segni italiana) non è una lingua esclusiva di chi non sente, ma può essere utile anche per chi ha un diverso disturbo linguistico, pur non essendo sordo. “Perché Camera e Senato non hanno pensato anche ai tanti senza voce, che non hanno disabilità uditiva?”

IVA e sussidi tecnici e informatici: quella semplificazione che complica
«Paradossalmente – scrive Andrea Pancaldi – quella norma che ha modificato le regole per l’IVA agevolata sui sussidi tecnici e informatici destinati alle persone con disabilità, prevista dal cosiddetto “Decreto Semplificazioni” e resa attuativa da un recente Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, complica invece, e di molto, il quadro di riferimento, aprendo anche la strada a possibili abusi nell’utilizzo delle agevolazioni fiscali».

Dieci proposte per cambiare la cura
Dai livelli essenziali di assistenza al disegno di una nuova rete di aiuti, passando per finanziamenti, servizi domiciliari e caregiver. Dieci proposte per cambiare il lavoro di cura presentate in Lombardia, e che potrebbero applicarsi su tutto il territorio nazionale.

Contributi ai genitori dei disabili, ci si aspettava di più
La legge di bilancio aveva previsto un bonus mensile per le madri sole, disoccupate o prive di reddito con un figlio disabile a carico, sollevando non poche perplessità, non solo per la misera destinazione di risorse. Ora, in sede di conversione del decreto sostegni bis, il Parlamento tenta di metterci una toppa. Ma il risultato è minimo.

Rsa “Covid free”, ma ancora blindate. Ecco i dieci diritti calpestati
Sette comitati di familiari in conferenza stampa incontrano rappresentanti delle istituzioni e denunciano la mancata o parziale applicazione dell’ordinanza nazionale dell’8 maggio. Tra gli ostacoli, l’elevato costo dei tamponi a carico dei familiari non vaccinati, la quarantena in caso di uscite dell’ospite, la negazione dei contatti fisici.

La missione del gruppo Sea Scout tra sport e attività esperienziali
Una cooperativa sociale di Oristano che ha tre pilastri fondamentali: formazione, integrazione e difesa sociale. I ragazzi con disabilità motorie e svantaggi cognitivo-relazionali sono aiutati a diventare autonomi nella vita di tutti i giorni. Dalla cura delle tartarughe marine al riciclo della plastica: i progetti che li vedono protagonisti.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF)nel 2011, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.
Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.

 

Ultimo aggiornamento il 27 Maggio 2021 da simona