Menu Chiudi

Newsletter del centro Informare un’h, 7 novembre 2019

Violenza sessuale, disabilità e consenso
Il concetto di consenso è un elemento centrale per distinguere ciò che è violenza da ciò che non lo è in ambito sessuale. Cosa cambia sul fronte del consenso nei casi nei quali una o entrambe le persone coinvolte nell’atto sessuale abbiano una disabilità? Una riflessione che vuole essere un invito a non ragionare per stereotipi e luoghi comuni, ma anche un modo per mettere in rilievo che per affrontare efficacemente il fenomeno della violenza sulle donne con disabilità è necessario un dialogo tra chi si occupa di violenza sulle donne e chi di disabilità. Un dialogo che, ad oggi, è solo vagamente accennato.

Spargiamo semi di fiordaliso tra bambini e bambine per far crescere il rispetto
Lanciato dall’Associazione AISLA di Firenze, il progetto “Semi di Fiordaliso” è stato pensato e rivolto ai bambini e alle bambine delle scuole primarie, affinché possano diventare appunto come i semi di fiordaliso, fiore simbolo della SLA (sclerosi laterale amiotrofica) e diffondere nella loro scuola, nelle loro famiglie e poi, da adulti, in tutto il mondo, la cultura del rispetto e della solidarietà nei confronti non solo delle persone con SLA, ma di tutti coloro che vivono con una malattia e una disabilità grave.

Barriere architettoniche, dalla Regione 1,7 milioni per l’abbattimento nelle case
Toscana. Dalla giunta un milione e 700.000 euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle abitazioni. Le risorse vengono assegnate, con una delibera presentata dall’assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi e approvata dalla giunta nel corso dell’ultima seduta, a Comuni, Unioni di Comuni e Società della Salute, che provvederanno poi a destinarle alle persone con disabilità che ne avevano fatto richiesta ed erano state ritenute idonee, in base a graduatorie stilate dopo apposita istruttoria.

Il Piano Educativo Individualizzato non si tocca: una Sentenza della Cassazione
Con un pronunciamento che costituirà un prezioso precedente giurisprudenziale, la Corte di Cassazione ha confermato un’Ordinanza del Tribunale di Caltanissetta, che aveva disposto la cessazione della condotta discriminatoria da parte di un Comune ai danni di un minore con autismo iscritto alla scuola dell’infanzia. Quel Comune, infatti, aveva assicurato solo 10 delle 22 ore di assistenza all’autonomia e alla comunicazione stabilite dal PEI (Piano Educativo Individualizzato). Alla base della decisione la Legge 67/06, che tutela le persone con disabilità da ogni discriminazione.

Incluvet, tirocini all’estero per studenti disabili
Anche i giovani con bisogni speciali o disabilità possono usufruire delle opportunità dell’Erasmus+ grazie a Incluvet, progetto finanziato dall’Unione Europea di cui è capofila l’agenzia formativa FormAzione Co&So Network di Firenze.

Anche all’Università di Firenze un Master in Disability Management
Prenderà presto il via all’Università di Firenze un Master di Primo Livello in Disability Management, rivolto a tutti gli interessati ad acquisire competenze specifiche sulle disabilità sotto vari profili (sociali, educativi, giuridici) o a professionisti che già lavorino negli àmbiti delle disabilità e del management aziendale o del Terzo Settore. L’obiettivo è sostanzialmente quello di fornire competenze sulla figura del disability manager, formando figure professionali che possano operare all’insegna di “accomodamenti ragionevoli” nell’inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Il “limbo” dell’adozione speciale: in attesa di cognome, residenza e 104
Una mamma adottiva racconta l’attesa, non ancora finita, che ha caratterizzato tutti il percorso di adozione di una bambina con disabilità. “Il decreto è arrivato a maggio, ma ancora non posso fruire dei congedi per portarla in ospedale”. La nuova rubrica dell’associazione “M’aMa – Dalla parte dei bambini”; per recapitare i messaggi dalle famiglie adottive ai giudici.

«I disabili vengono pagati meno degli altri». Lo studio: in media 3.500 euro l’anno di differenza
Uno studio in Inghilterra ha rivelato come i lavoratori disabili siano pagati il 15% in meno rispetto agli altri dipendenti: un divario di circa 3mila sterline, quasi 3500 euro. Il TUC (Trades Union Congress) ha affermato che le sue ricerche indicano che le persone disabili lavorano effettivamente gratuitamente per gli ultimi 57 giorni dell’anno.

Malattie rare, i diritti dei pazienti sul posto di lavoro
Dopo le norme sull’inserimento lavorativo, OMaR (Osservatorio Malattie Rare) spiega le agevolazioni professionali per i malati rari.

Son cose da CMT. Caterina e quella malattia invisibile
Nel mondo 1 persona su 2500 è affetta dalla malattia di Charcot-Marie-Tooth (dai nomi dei neurologi che l’hanno scoperta, detta più semplicemente CMT). E molte altre non sanno di esserlo. E’ una patologia neurologica rara ed ereditaria che può comparire a qualsiasi età e interessa i nervi del controllo, del movimento e sensoriali. Viene anche definita “malattia invisibile” perché le difficoltà che determina spesso non sono visibili e vengono quindi sottovalutate.

Gian Antonio Stella, il nuovo libro. L’epopea coraggiosa dei disabili
Gian Antonio Stella, «Diversi» (Solferino, pagine 302, euro 18), in uscita il 7 novembre. Tra le personalità dal fisico offeso: l’imperatore romano Claudio, il santo Hermann von Reichenau e Stephen Hawking.

Il “miracolo” di Salvatores: far volare il folle amore di Vincent
Una bella recensione del film “Tutto il mio folle amore”, di Gabriele Salvatores.

La sartoria solidale che crea abiti per tutte. E veste “Lo Stato sociale”
Licenziata perché si assentava troppo spesso per assistere la figlia con sindrome di Down, Barbara Montanari ha creato una sartoria che dà lavoro a persone disabili e non. Cavalli di battaglia delle Sartorie Leggere sono le t-shirt con le frasi, ricamate, della poetessa (con trisomia 21) Sara Yakoubi.

Serve ancora il Terzo settore?
È la domanda cruciale intorno alla quale si gioca il welfare del domani. Sul numero del magazine di novembre, che celebra anche il 25ennale di Vita, le risposte di 16 grandi osservatori: un manifesto per il futuro del Paese.

“Francamente me ne infischio!” per un nuovo immaginario di corpi e sensualità
Seconda edizione del concorso Sensuability & Comics che avrà come tema sessualità disabilità e cinema e vedrà anche quest’anno la partecipazione del maestro del fumetto erotico Milo Manara, di Fabio Magnasciutti, Frida Castelli, Luca Enoch e tanti altri artisti. Un progetto che mira ad abbattere gli stereotipi su sessualità e disabilità. C’è tempo fino al 15 gennaio 2020.

NeMO Napoli: partono i lavori
La Regione Campania, l’Azienda Ospedaliera Specialistica dei Colli di Napoli e il Centro Clinico NeMO danno il via ai lavori di ristrutturazione dell’area dell’Ospedale Vincenzo Monaldi dedicata alla realizzazione del quinto Centro Clinico NeMO d’Italia.

Basta condividere bufale su farmaci e vaccini! Le notizie false costano vite umane
Le discussioni sui farmaci sono il tema dominante in tutti i gruppi Facebook di persone che hanno a che fare con l’autismo. Spesso il livello è disarmante: “Il medico ha prescritto a mio figlio il farmaco XXX… Qualcuno saprebbe dirmi che ne pensa?” È evidente che se questo accade l’informazione sui farmaci è inquinata e superficiale, soprattutto non riesce a portare argomenti capaci di sostenere un rapporto di fiducia con chi ne debba fare uso.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)
Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).

Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it

Seguici anche su Facebook.

Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.

Ultimo aggiornamento il 7 Novembre 2019 da simona