Menu Chiudi

Newsletter del centro Informare un’h, 25 marzo 2021

DmDigital, arriva l’app accessibile della storica rivista della UILDM
Dal 21 marzo è disponibile in tutti gli store la nuova app DmDigital che mette a disposizione delle persone con disabilità, e di chiunque, la storica rivista DM e l’informazione della UILDM in formato digitale.

Malattie neuromuscolari: competenze integrate nel percorso assistenziale
L’ARS Toscana (Agenzia Regionale di Sanità) sta organizzando per il prossimo 25 marzo un seminario online dal titolo “Malattie neuromuscolari: competenze integrate nel percorso assistenziale”. Scopo dell’evento è quello di analizzare con i professionisti del settore e con le associazioni di persone con disabilità quali sono i percorsi di cura attuati in Toscana, identificarne i punti di forza e di debolezza per poter poi compiere eventuali azioni di miglioramento. Per i/le professionisti/e è prevista l’assegnazione di 2,1 crediti ECM.

A Vico Equense si lavora perché le donne con disabilità acquisiscano consapevolezza dei propri diritti
Lo scorso 8 marzo anche Vico Equense (Napoli) ha formalizzato l’adesione al “Secondo Manifesto Europeo sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea”. Una scelta politica importante con la quale l’Ente comunale ha voluto esprimere la volontà e l’impegno «di tutelare le donne, in particolare con disabilità, poiché solo considerando simultaneamente le variabili del genere e della disabilità è possibile prevenire e contrastare la discriminazione multipla che le penalizza rispetto al resto della comunità», lo ha sottolineato Emilia Terracciano, garante comunale dei diritti delle persone con disabilità e promotrice dell’iniziativa.

Donne con disabilità: sì, probabilmente qualcosa sta davvero cambiando
Vedere il 21 marzo scorso la pubblicazione di un ottimo e approfondito “Speciale” interamente dedicato a “Storie di donne con disabilità”, all’interno di un grande quotidiano nazionale come «la Repubblica», ove viene data voce a tante persone così spesso presenti anche sul portale «Superando.it», e ampio spazio alle iniziative in questo àmbito di organizzazioni come la FISH e LEDHA, costituisce un grande motivo di soddisfazione e un significativo spunto di riflessione: sì, probabilmente in questo settore qualcosa sta veramente cambiando.

Tutelare la figura del caregiver familiare farà bene al Paese
È indirizzata alla ministra per le Disabilità, Erika Stefani, la lettera aperta che Pier Angelo Tozzi, presidente della Consulta Provinciale delle Persone con Disabilità di Massa Carrara, ha scritto per sollecitare che venga approvata quanto prima una norma che riconosca e tuteli la figura del caregiver familiare. In essa Tozzi chiede alla ministra «di portare la questione all’attenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Consiglio stesso, nonché di coordinare i lavori per arrivare entro la fine della legislatura alla promulgazione di una norma che farà bene al Paese».

“Per la Mente, con il Colore”, un progetto per leggere l’arte attraverso le emozioni
Si chiama per “Per la Mente, con il Colore”, e prevede il coinvolgimento attivo di persone con una storia di disagio psichico alle spalle, il progetto che prenderà il via presso la Pinacoteca di Brera di Milano non appena sarà consentita nuovamente la fruizione in presenza dei luoghi d’arte. Scopo del progetto sperimentale è quello di invitare il pubblico a guardare l’arte attraverso le emozioni, le sensazioni e le percezioni soggettive che le opere possono suscitare.

Non si dissolve, con la pandemia, il diritto all’inclusione scolastica
«È purtroppo una storia antica – scrive Salvatore Nocera – quella dei dubbi pretestuosi circa l’esistenza o meno del diritto all’inclusione degli alunni e delle alunne con disabilità, specie se in situazioni di gravità. Ma nemmeno durante una pandemia come quella attuale, vengono meno i diritti costituzionalmente tutelati e quindi, parlando delle attuali sospensioni della didattica, gli alunni e le alunne con disabilità devono frequentare in presenza, con un gruppetto di compagni senza disabilità, i docenti, gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione e i collaboratori scolastici».

Dedicato ai figli dei malati di Sla il nuovo video-manifesto
Presentato oggi in diretta social “Per me questo non è un gioco”, lo spot realizzato da quattro studenti dello Ied di Milano e premiato lo scorso novembre al XIX Spot School Award, concorso organizzato dall’Associazione Creativisinasce. Al centro dell’attenzione la vita quotidiana di una bambina che ha dovuto crescere più in fretta, ma che non ha rinunciato ai suoi sogni. Da tre anni Aisla ha attivato il progetto Baobab dedicato proprio ai minori con un genitore affetto da Sla.

Disabilità, “con la pandemia arretramento della consapevolezza dei diritti”
La relazione del Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi fotografa le conseguenze del Covid-19 sull’inclusione delle persone con disabilità. E anche sulla scuola “poche famiglie si sono attivate perché i diritti dei figli venissero garantiti”.

Donne e multidiscriminazione: quando la disabilità è negli occhi di chi guarda
Si chiama multidiscriminazione ed è la combinazione tra disuguaglianze di genere e barriere. Un mix che provoca un effetto moltiplicatore, rendendo le donne che hanno una disabilità più discriminate rispetto a chiunque altro. Ne abbiamo intervistate alcune, scoprendo la bellezza di un’umanità forte, variegata, piena di obiettivi e soddisfazioni professionali. A dispetto di tutto e tutti.

Una casa per uscire di casa: il progetto per il “durante di noi” di tre mamme
Anna Rita ha perso sua figlia, operatrice del Wfot, in un incidente aereo; Antonella, con il figlio Federico, ha costituito l’associazione “Margherone fa cose”, in memoria di Margherita; Elena ha un figlio adulto con disabilità grave. Hanno unito le forze per garantire un “dopo di noi” a chi, come tante persone con disabilità, non potrà mai vivere da solo.

Decreto Sostegno, le novità per i lavoratori fragili
In queste ore sarà pubblicato in Gazzetta l’atteso decreto legge. Fra le novità attese ci sono quelle che interessano i lavoratori fragili. Le precisazioni contenute nel testo – ancora in non ufficiale – sono il risultato di mesi di pressione e di richieste da parte delle associazioni e di moltissimi lavoratori.

Sbagliare d’accordo, ma perseverare… e intanto crescono pregiudizi e stigma
Quattro anni fa, per stigmatizzare in negativo un certo comportamento usò la parola “mongoloide”, e arrivarono le scuse, ora scrive di «conclusioni che verrebbero tratte pure da un bambino ritardato»: il giornalista Travaglio persevera con le medesime “modalità comunicative”, creando gravi danni, come denuncia l’ANFFAS, a chi «lavora per contrastare pregiudizi, cliché e stereotipi che continuano a circondare le persone con disabilità». Per questo la stessa ANFFAS lo invita al proprio evento nazionale del 27 marzo, per consentirgli «di rendersi maggiormente conto della realtà della disabilità».

Dl sostegni, nasce il fondo disabilità: “Passo avanti verso l’inclusione”
Cento milioni per le misure di tutela e sostegno alle persone con disabilità. La ministra Stefani: “Sono felice per l’istituzione del fondo”. Sarà ripartito sui singoli obiettivi e progetti.

Riformiamo il sistema della non autosufficienza attraverso il PNRR
Ecco come il Network Non Autosufficienza ha definito un quadro progettuale dettagliato per costruire anche in Italia un sistema di Long Term Care articolato e coerente con i bisogni di una popolazione sempre più vecchia.

Ca’ Foscari pubblica prima grammatica della lingua dei segni italiana
È stata pubblicata da Edizioni Ca’ Foscari la prima grammatica descrittiva della lingua dei segni italiana, disponibile in formato digitale ad accesso libero. A Grammar of Italian Sign Language (LIS), a cura di Chiara Branchini e Lara Mantovan, è il primo volume della nuova collana Lingue dei segni e sordità (LISS) delle Edizioni Ca’ Foscari.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF)nel 2011, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it
Seguici anche su Facebook.
Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.

 

Ultimo aggiornamento il 25 Marzo 2021 da simona