Menu Chiudi

Ultime settimane per partecipare al bando ADA

Il 4 gennaio 2017, infatti, è il termine ultimo per presentare domanda per il progetto di Adattamento domestico per l’autonomia personale (ADA) che consentirà alle persone con disabilità grave di usufruire di una consulenza tecnica per migliorare il benessere ambientale all’interno della propria abitazione, oltre a un contributo economico.

 

L’angolo di una cucina (lavabo e piano cottura) realizzato con criteri di accessibilità che facilitano la fruizione a persone che si spostano in sedia a rotelle.
L’angolo di una cucina (lavabo e piano cottura) realizzato con criteri di accessibilità che facilitano la fruizione a persone che si spostano in sedia a rotelle.

Ultime settimane per presentare domanda per il progetto di Adattamento domestico per l’autonomia personale (ADA) che consentirà alle persone con disabilità grave di usufruire di una consulenza tecnica per migliorare il benessere ambientale all’interno della propria abitazione, oltre a un contributo economico. Il 4 gennaio 2017, infatti, è il termine ultimo per partecipare all’Avviso pubblico che anche la Società della Salute della Valdera, insieme alle altre 33 zone distretto della Toscana, ha pubblicato sul proprio sito web a partire da novembre, dando seguito alle linee guida fissate dalla Regione Toscana (con delibera n. 865 del 6 settembre 2016).

Per quanto riguarda i Comuni della zona distretto della Valdera l’Avviso stabilisce l’erogazione di n. 13 consulenze (complessivamente gli interventi in Toscana tra sopralluoghi e consulenze saranno 400). Dopo la chiusura dell’Avviso, la Società della Salute della Valdera inizierà l’istruttoria delle domande pervenute per verificare i requisiti di partecipazione dopodiché, entro i primi giorni di febbraio, provvederà alla pubblicazione della graduatoria di accesso.

Per quanto riguarda la Società della Salute della Valdera la partecipazione a questo Avviso Pubblico offre l’opportunità a n. 13 persone disabili di ottenere una migliore fruibilità dei propri ambienti di vita, quelli in cui quotidianamente si svolgono le attività quotidiane. Una equipe composta da esperti per l’accessibilità e professionisti sociosanitari, effettuerà un sopralluogo a casa della persona con disabilità. Successivamente predisporrà una consulenza tecnica sulle possibili soluzioni architettoniche, tecnologiche e informatiche.

A sostegno dell’acquisto di prodotti e/o attrezzatura per realizzare opere edili potrà essere erogato anche un contributo economico.

Per presentare la domanda basterà compilare il modulo scaricabile sul sito della Società della Salute (a questo indirizzo www.sdsvaldera.it) dove sarà possibile leggere anche l’Avviso Pubblico del progetto.

Si ricorda che la domanda dovrà pervenire entro il 4 gennaio 2017 secondo le modalità indicate di seguito:

  •          consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo, Via Fantozzi n. 14 – Pontedera (PI) – orario 8.00/12.00 dal lunedì al venerdì
  • posta raccomandata da inviare all’indirizzo Al Direttore della Società della Salute della Valdera, Via Fantozzi n. 14 – 56025 Pontedera (PI)
  • posta elettronica certificata (PEC) direzione.uslnordovest@postacert.toscana.it

 

Nella compilazione della domanda e per ulteriori informazioni, le persone disabili e le loro famiglie potranno avvalersi, degli sportelli “Botteghe della Salute” e punti “Ecco Fatto” presenti sul territorio toscano ove presenti. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Regione Toscana e ANCI per dare uno strumento di supporto agli utenti interessati a partecipare al progetto. Nei Comuni più periferici della Toscana e nei territori montani e rurali dove sono dislocati questi Sportelli, i cittadini troveranno personale preparato a supportarli nella presentazione della domanda per partecipare al bando.

 

Per informazioni

Ufficio Stampa CRID (Centro Regionale di Informazione e Documentazione per l’Accessibilità) – Paola Baroni – Mobile 3394509707- Email: paola.baroni@uslcentro.toscana.it   

 

Normativa e altri riferimenti

Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 865 del 6 settembre 2016, Approvazione Linee guida per l’organizzazione del Progetto ADA (Adattamento Domestico Autonomia Personale) finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità nella propria abitazione. Estensione a tutto il territorio regionale del progetto di cui alla DGR 1043/2014 e assegnazione risorse.

Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 865 del 6 settembre 2016, Allegato A: Linee guida per l’organizzazione di un progetto di adattamento domestico per l’autonomia personale (ADA) finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità grave nella propria abitazione.

Delibera della Giunta Regionale Toscana n. 865 del 6 settembre 2016, Allegato B: Tabella di riparto delle risorse.

Aperti i bandi per l’adattamento domestico per l’autonomia (ADA)

Elenco dei link ai Bandi ADA (Adattamento Domestico Autonomia Personale) pubblicati sui siti delle 34 Società della Salute/Zone distretto della Toscana redatta dal CRID (Centro regionale di Informazione e Documentazione sull’Accessibilità).

Avviso pubblico del Progetto ADA (Adattamento Domestico Autonomia Personale) pubblicato nel sito della Società della Salute della Valdera il 4 novembre 2016.

Bando del Progetto ADA (Adattamento Domestico Autonomia Personale) pubblicato nel sito della Società della Salute della Valdera (contenente anche il modulo di domanda).

Toscana, contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati (scheda sulla disciplina del servizio).

 

Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2016

Ultimo aggiornamento: