Menu Chiudi

Vaccini, la UILDM scrive al Ministro Speranza

La UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), in accordo con Famiglie SMA (atrofia muscolare spinale) e i Centri clinici NeMO (NeuroMuscular Omnicentre), ha firmato una lettera al Ministro della Salute Roberto Speranza affinché la distribuzione dei vaccini alle persone con malattie neuromuscolari avvenga con tempi certi e soprattutto rapidi. La riportiamo di seguito.

 

Il Ministro della Salute Roberto Speranza.

Egregio Ministro Speranza,
il Ministero della Salute ha aggiornato nelle ultime ore il piano vaccinale anti SARS-COV-2/Covid-19 attraverso raccomandazioni sui gruppi target delle vaccinazioni.
Nel documento appena reso pubblico ci sono novità riguardanti le persone con patologie neurologiche, specificando a titolo esemplificativo la SLA e la Sclerosi Multipla.

Come associazioni di riferimento di patologie neuromuscolari riteniamo, onde evitare problematiche, sia utile inserire in maniera chiara tra le categorie le persone affette da malattie neuromuscolari (SMA e distrofie). Nello specifico della SMA è importante sottolineare che la popolazione prevalente è composta da minori sotto i 16 anni, per garantire equità, protezione e promozione della salute chiediamo che vengano inserite nelle categorie prioritarie i genitori e i caregiver.
Ricordiamo che da tempo insieme alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) stiamo portando avanti l’interlocuzione con le varie autorità nazionali e regionali proprio per avere garanzia di una priorità di vaccinazione per le persone con gravi patologie e con disabilità, per i loro caregiver, per gli operatori ed i volontari impegnati.

Certi di un accoglimento positivo delle mostre richieste, restiamo a disposizione per qualsiasi supporto necessario.

 

Fonte: comunicato stampa UILDM

 

Vedi anche:

UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Ultimo aggiornamento il 25 Febbraio 2021 da simona