Menu Chiudi

Newsletter del centro Informare un’h, 23 luglio 2020

Coinvolgere anche le persone con disabilità nella lotta ai cambiamenti climatici
I pesanti effetti del cambiamento climatico in corso nel nostro pianeta si distribuiscono seguendo i medesimi modelli di disuguaglianza già presenti nella società, rendendo quindi ancora una volta le persone con disabilità, vittime di discriminazioni multiple e intersezionali, “vulnerabili tra le vulnerabili”. Esse vanno quindi coinvolte direttamente in ogni azione volta a combattere gli stessi cambiamenti climatici. È quanto emerso con chiarezza a Ginevra, nell’àmbito della 44^ Sessione del Consiglio dei Diritti Umani dell’ONU.

Si è concluso il progetto PLUS
Si è concluso “PLUS: per un lavoro utile sociale”, promosso da UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), un progetto di formazione e inserimento lavorativo per persone con disabilità dai 18 ai 40 anni. Il patrimonio di esperienze e buone pratiche è disponibile sul sito del progetto per chi cerca informazioni e confronto.

Le “mele avvelenate” del lavoro di cura
A Saltrio (Varese) una donna cieca di 31 anni è morta uccisa dal padre. Qualcuno cerca di individuare le cause remote di questi crimini, ma l’impressione è che si continui sempre a stare in superficie. Forse queste vicende sono solo l’espressione estrema di altre questioni irrisolte. Questioni che, a ben guardare, prima che le cause remote interrogano le relazioni, quelle tra persone disabili e non disabili, quelle tra uomini e donne.

A scuola sia garantita l’assistenza alla comunicazione, l’appello di una mamma
Si rivolge direttamente alla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, l’appello di Stella Di Domenico, madre di Uma, una bambina con disabilità che comunica attraverso la comunicazione aumentativa alternativa (CAA), per richiedere che a sua figlia venga garantita la presenza di un/a assistente alla comunicazione per tutte le ore di permanenza in classe. Di Domenico caldeggia l’approvazione di una proposta, avanzata congiuntamente dalle Federazioni FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con disabilità) e FIRST (Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità), di predisporre un Disegno di Legge finalizzato all’internalizzazione assistenti all’autonomia e comunicazione nell’organico del MIUR.

GLIC, la Rete italiana dei centri ausili tecnologici, propone un corso online sulle tecnologie assistive
28 videolezioni, per un totale di 13 ore, e la fornitura di materiale didattico: sono queste alcune caratteristiche di un corso di formazione a distanza (FAD) promosso dal GLIC, la Rete italiana dei Centri di consulenza su ausili tecnologici per la disabilità, che da diversi anni lavora per fornire conoscenze e competenze di base circa l’utilizzo delle soluzioni assistive. Il corso è rivolto a professionisti, persone con disabilità e famiglie.

Disabilità: piattaforma unica per le ZTL
Il decreto semplificazioni introduce alcune novità per le persone con disabilità. Ma per Vincenzo Falabella (Fish) il cambiamento vero sulla disabilità deve ancora venire: «Il sistema di welfare basato sulla protezione non ci ha protetto. Non possiamo più essere ostaggio della burocrazia. Dobbiamo ricostruire il sistema di welfare, passando a una logica di riconoscimento dei diritti».

Covid, “il Tso per chi rifiuta le cure? Un pericolo per le libertà di tutti”. Il dibattito si accende
Dopo la proposta di estendere il trattamento sanitario obbligatorio ai malati Covid che non vogliono farsi curare e violano la quarantena, Lasagni (Psicoradio): “Già la legge punisce chi diffonde consapevolmente una malattia infettiva”. De Robert (collegio Garante persone private libertà): “Trovare modo di trattamento obbligatorio non coercitivo, aumentando multe e applicando contravvenzioni che finiscono sulla fedina penale”.

Rampe per disabili esistevano già nell’antica Grecia
Rampe per disabili esistevano già ai tempi dell’antica Grecia e venivano utilizzate in diversi edifici pubblici, come templi e simili. È quanto sostiene uno nuovo articolo apparso sul sito di Science che si rifà ad una nuova ricerca condotta da Debby Sneed, archeologa dell’Università statale della California, Long Beach.

Ischia, i ragazzi speciali del baskin: “Tutti insieme per abbattere le differenze”
Una squadra di 26 atleti, 14 dei quali con disabilità. Come Biagio, che gioca da quando aveva 4 anni, e Domenico, che ha una mira invidiabile. La coach: “Un’esperienza che arricchisce tutti”.

“I ragazzi stanno a casa”: il lockdown vissuto da adolescenti con disturbi neuropsichiatrici
Impressioni, ricordi, sentimenti, storie, disegni: gli adolescenti del centro di neuropsichiatria del Policlinico di Milano raccontano il loro lockdown in un podcast.

Ora in tutta Italia l’assistenza igienica spetta ai collaboratori scolastici
Il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Siciliana – Sezione decentrata del Consiglio di Stato – ha espresso un Parere, concernente la questione dell’assistenza igienica degli alunni con disabilità, definito «letteralmente “storico”» da Salvatore Nocera, che sottolinea come esso «chiuda definitivamente una situazione anomala trascinata per molti anni, stabilendo finalmente che anche in Sicilia l’assistenza igienica degli alunni e delle alunne con disabilità spetta ai collaboratori e alle collaboratrici scolastiche».

L’intelligenza artificiale guida la riabilitazione domiciliare
Si chiama Re-Hub-Ility la ricerca finanziata da Regione Lombardia per 3,8 milioni e guidata da Maugeri che, utilizzando i big data combatte il decadimento fisico e cognitivo, teleguidando le attività e gli esercizi anche attraverso exergame, giochi elettronici studiati ad hoc. Il coordinatore: «Sarà importante anche per il post-Covid».

Premiate alcune soluzioni innovative per il “Durante e Dopo di Noi”
Sono le organizzazioni appartenenti alle Reti ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e CGM (Consorzio Nazionale della Cooperazione di Solidarietà Sociale), vincitrici del Bando “Trust in Life”, lanciato da UBI Comunità, la divisione di UBI Banca rivolta alle realtà del Terzo Settore e dell’Economia Civile, insieme alla stessa ANFFAS e al CGM, per premiare i progetti ritenuti più innovativi, ai fini del “Durante e Dopo di Noi” delle persone con disabilità, in coerenza con la relativa Legge 112/16.

 

Il centro Informare un’h promuove la lettura, l’adozione e l’applicazione di questo importante strumento, ed invita caldamente tutte e tutti a contribuire alla sua divulgazione:
Forum Europeo sulla Disabilità, Secondo Manifesto sui diritti delle Donne e delle Ragazze con Disabilità nell’Unione Europea. Uno strumento per attivisti e politici, adottato a Budapest il 28-29 maggio 2011 dall’Assemblea Generale del Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) in seguito ad una proposta del Comitato delle Donne dell’EDF, approvato dalla Lobby Europea delle Donne, revisione realizzata alla luce della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle Persone con Disabilità, versione in lingua italiana approvata dal Forum Europeo sulla Disabilità, traduzione a cura di Simona Lancioni e Mara Ruele, Peccioli (PI), Informare un’h, 2017, p. 70, in formato pdf.
Esso è disponibile che in versione facile da leggere (qui la presentazione), e nella versione in comunicazione aumentativa alternativa – CAA (qui la presentazione).

Un cordiale saluto e buona lettura
Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, Peccioli (PI)

 

Questa newsletter è un servizio offerto da Informare un’h – Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli della UILDM sezione di Pisa (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).

Per richiedere informazioni, inviare segnalazioni, per ricevere o non ricevere più la newsletter scrivi a: info@informareunh.it

Seguici anche su Facebook.

Consulta l’archivio delle nostre newsletter.

 

Da gennaio 2018 il centro Informare un’h inizia una collaborazione con il Coordinamento DiPoi – Durante e dopo di noi (www.dipoi.it), ospitando nella propria newsletter le informazioni e le segnalazioni prodotte dagli enti aderenti al Coordinamento stesso.

 

Ultimo aggiornamento il 23 Luglio 2020 da simona